jump to navigation

3 Italia lancia la tv sul telefonino…gratis giugno 6, 2008

Posted by gughi in radio e televisione, telefonia, Tre.
add a comment

Gli investimenti di 3 Italia sul DVB-h, ossia sulla televisione in mobilità secondo lo standard ufficiale europeo, iniziano a produrre frutti: da oggi l’azienda invita i suoi utenti UMTS a fruire di trasmissioni gratuite, disponibili cioè senza oneri di connessione.

DVB-h consente infatti a 3 Italia di trasmettere ai videofonini alcune reti RAI, Mediaset, SKY e La3, un canale proprio. In più sarà disponibile anche Current TV, il “canale” che mescola produzione video su Internet e distribuzione televisiva.

Nel complesso agli utenti di 3 Italia dotati di grandi schermi e tempo a disposizione sarà possibile accedere ad un complesso di 5mila ore di trasmissioni all’anno. Da settembre La3 si impegna a lanciare una serie di format televisivi dedicati proprio a chi deve fruirne in mobilità sul cellulare.

Vincenzo Novari, ad di 3 Italia, ha dichiarato che entro il 2011 il mercato della tv mobile varrà nel mondo 20 miliardi di euro e conterà 500 milioni di utenti. Entro il 2008 la società si aspetta di arruolare almeno un milione di telespettatori in movimento.

Fonte: Punto informatico.

Canone Rai, ecco i rimborsi febbraio 25, 2008

Posted by gughi in attualità e notizie, radio e televisione.
1 comment so far

Qualcosa si muove sul versante “Canone Rai”. Sarà per la battaglia serrata svolta da ADUC, ma finalmente qualche risultato si intravede. Niente di eclatante, sia chiaro, ma pur sempre qualcosa.

La Camera ha stanziato 26 milioni di euro affinché possano effettivamente essere esentati dal pagamento del Canone RAI gli anziani che hanno superato i 75 anni di età e che hanno un reddito inferiore a 516,46 euro mensili.

Tutti coloro che hanno pagato non essendo obbligati a farlo, otterranno il rimborso.

Per la notizia completa: Punto Informatico.

Mike Bongiorno, vergognati!!! settembre 28, 2007

Posted by gughi in radio e televisione, sfoghi personali, video, youtube.
2 comments

Dopo lo spettacolo pietoso offerto alle finali di Miss Italia, Mike, stressato e frustrato come non lo avevo mai visto, si rende protagonista di una scenata isterica davanti alle telecamere di Striscia la Notizia.

Prima caccia il povero Staffelli, poi gli scatena contro un tizio che lo minaccia e gli mette le mani addosso, poi spacca il tapiro d’oro, infine chiede all’energumeno di cui sopra di correre dietro a Staffelli e di spaccargli la macchina da presa.

E’ inaccettabile una reazione del genere da parte di un uomo di spettacolo del suo calibro e della sua esperienza. Ma che si aspettava, che Staffelli gli portasse una scatola di cioccolatini con il ringraziamento di tutti gli italiani? Chissà come avrebbe reagito il buon Mike se il tapiro glielo avesse portato il suo compare Fiorello?

A questo punto, caro Mike, vergognati di quello che hai fatto e valuta la possibilità di chiedere scusa a Striscia e agli italiani. Altrimenti, sparisci dal video per un po’ e liberaci dalle tue telepromozioni e dai tuoi spot dove giochi a fare il trasformista.

Loretta Goggi vs Mike Bongiorno settembre 25, 2007

Posted by gughi in radio e televisione, video, youtube.
11 comments

Ripropongo in versione integrale questa memorabile pagina di televisione a beneficio di chi non avesse avuto la possibilità di gustarsela in diretta.

Simone Cristicchi trionfa a Sanremo 2007 marzo 4, 2007

Posted by gughi in radio e televisione.
add a comment

Avevo preparato questo post da qualche ora e l’avevo salvato come bozza. Sapevo che sarebbe venuto il momento di pubblicarlo.

Fabrizio Moro vince Sanremo giovani 2007 marzo 3, 2007

Posted by gughi in radio e televisione, video.
add a comment

Una vittoria meritata per questo ragazzo che ha interpretato con autorevolezza un brano di grande qualità. Godetevelo!

La bestemmia in diretta a Sanremo 2007 marzo 1, 2007

Posted by gughi in attualità e notizie, radio e televisione, video.
add a comment

Hai un tvfonino? Paga il canone RAI!! gennaio 29, 2007

Posted by gughi in diritto, radio e televisione, telefonia.
3 comments

Non si tratta di una provocazione ma di una realtà. I possessori di tvfonini e di computer sono tenuti al pagamento del Canone televisivo. Questa è la posizione ufficiale della Rai che si basa sulla normativa attualmente vigente in Italia.

Vediamo di capirci di più: quali sono i riferimenti normativi?

La Rai applica una delle più antiche leggi dello Stato, il Regio Decreto n. 246 del 21.2.1938, convertito il legge il 4.6.1938, sulla Disciplina degli abbonamenti alle radioaudizioni. Alcune modifiche sono arrivate con la Legge 103/1975 (Nuove norme in materia di diffusione radiofonica e televisiva). Per finire c’è stata una pronuncia della Corte Costituzionale, la 284/2002, che ha definitivamente sancito l’obbligo di pagare il canone a carico del possessore di un apparecchio atto a ricevere i programmi televisivi. Quindi il Canone Rai è una tassa di possesso e, come tale, va pagato.

Il problema sorge nella interpretazione della norma originaria: “chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione della radioaudizioni è obbligato……”. Non si può certo dire che il Legislatore sia stato sprovveduto. In tempi non sospetti (1938) aveva già previsto il futuro avvento della mutimedialità e con quel termine (adattabile) ha esteso l’obbligo di pagamento dell’odiato balzello anche ai possessori di computer. Infatti un monitor, collegato ad un pc, è da considerarsi a tutti gli effetti come un apparecchio adattabile, dato che con un esiguo investimento per l’acquisto di una scheda tv, lo stesso diviene una vera e propria televisione. Senza contare che, con l’avvento della banda larga, le trasmissioni televisive sono recevibili anche tramite web. Ancor più senza scampo i possessori di tvfonini, i telefonini di ultima generazione, che essendo dotati di un sintonizzatore DVBH incorporato, rientrano senza alcun dubbio nella categoria degli apparecchi atti alla ricezione dei programmi televisivi. Ovviamente chi possiede televisore e tvfonino, o televisore e pc, sarà tenuto a pagare un solo canone.

Il concetto di adattabilità è, tuttavia, fortemente contestato dai consumatori, in quanto ragionando in questi termini, almeno in via teorica, anche un forno a microonde, opportunamente modificato, potrebbe ricevere programmi televisivi. Così come un computer obsoleto, utilizzato in ufficio solo per la videoscrittura. La risposta in questi casi è la seguente: gli apparecchi solo astrattamente adattabili non pagano il canone, se le modifiche necessarie sono eccessivamente onerose e, quindi, in concreto, sconvenienti. Insomma, nessuno sano di mente acquisterebbe un forno a microonde per guardarci la tv. Quindi la Rai in questo caso chiude un occhio e lascia correre, non applicando la legge.

C’è in ogni caso da sottolineare che la Rai non ha nessuna intenzione di perseguitare i cittadini, con una spietata caccia al tvfonino o al pc. Non ci sono e non ci saranno controlli a tappeto, tanto per intenderci. Certo, gli agenti incaricati dei controlli girano per l’Italia alla ricerca di cittadini non ancora abbonati e, visto che si tratta di cottimisti, i cui guadagni lievitano in base agli abbonamenti procacciati all’azienda, adottano tutti i possibili strumenti di pressione per far firmare ai cittadini cui fanno visita una dichiarazione di “possesso di un apparecchio televisivo”.

Senza voler creare eccessivi allarmismi o dare giudizi sulla necessità di mettersi in regola con il pagamento del Canone Rai, questo articolo ha avuto un solo scopo: chiarire il più possibile il controverso tema del canone televisivo, che tanti cittadini odiano e considerano ingiusto.

Del resto, chi ha sempre pagato l’abbonamento alla Rai, continuerà a farlo e chi non lo ha mai pagato, non si metterà certo in regola ora, per aver comprato l’ultimo modello di tvfonino.

Grande Fratello 7: più spazio, meno soldi gennaio 18, 2007

Posted by gughi in radio e televisione.
3 comments

Stasera parte la settima edizione del Grande Fratello, leader indiscusso dei reality show. Come di consueto, andrà in onda il giovedì sera su Canale 5 e tutti i giorni 24 ore su 24 sul canale dedicato di Sky: Anche quest’anno gli italiani più curiosi potranno soddisfare il loro desiderio irrefrenabile di voyerismo ficcando il naso giorno e notte nella casa più spiata d’Italia.

Ci saranno alcune novità, come ogni anno, per rinnovare una formula che comincia a sentire il peso degli anni: la casa sarà circa 200 mq più grande di quella della passata edizione, raggiungendo ua metatura totale di 1600 mq, il montepremi riservato al vincitore sarà invece dimezzato. Gli inquilini saranno 14, tra cui spicca qualche nome già conosciuto. Ci saranno piscina, sauna, giardino ma anche una serie di stanze occulte ove recludere i “cattivi” di turno. Il tugurio della passata stagione sarà sostituito da una “discarica”.

Al timone confermati Alessia Marcuzzi e Marco Liorni.

Buona visione e…speriamo che non vada a finire così:

Altre notizie e curiosità qui

La tv che preferisco (segue) dicembre 11, 2006

Posted by gughi in radio e televisione, video, video divertenti.
add a comment

Dopo Mike Bongiorno, il re della gaffe, il suo maggior seguace: Luca Giurato.