jump to navigation

Windows Vista, wow, DOH!! febbraio 15, 2007

Posted by gughi in informatica e dintorni, video, video divertenti, Vista, Windows.
4 comments

Windows Vista: M$ già guarda avanti febbraio 12, 2007

Posted by gughi in attualità e notizie, informatica e dintorni, Vista, Windows.
add a comment

Subito dopo il lancio di Windows Vista, di cui si è già parlato in questo blog, dalle alte sfere di Redmond trapela la notizia sui piani futuri di M$. Il 2009 sarà l’anno del lancio del successore di Vista: nome in codice Vienna. Si tratterebbe solo di indiscrezioni, ma Vienna o Windows 7, come lo chiamano altri, sarebbe il vero nuovo s.o. di zio Bill, con un file-system riprogettato, tecnologia di visualizzazione nativa ed interfaccia grafica realmente rivoluzionaria. Questo sembrerebbe dare ragione a tutti coloro che hanno sempre accusato il neonato Vista di non essere realmente innovativo…

Fonte: Punto Informatico.

Novell/MS, la Free Software Foundation si ribella febbraio 6, 2007

Posted by gughi in diritto, informatica e dintorni, Linux, Windows.
add a comment

Avevo già segnalato la discutibile strategia adottata da Novell, azienda distributrice di Suse Linux, fatta di alleanze con Microsoft e successivi voltafaccia. Ora, con qualche giorno di ritardo, leggo su Pollycoke che la Free Software Foundation non la sta prendendo proprio bene e sta valutando la possibilità di inibire a Novell la vendita di GNU/Linux.
Probabilmante ci sarà da lavorare per i legali di Novell, nel tentativo di evitare gravi perdite a questa azienda dalle singolari scelte commerciali. Speriamo che, nel frattempo, i vertici Novell si chiariscano le idee e si dimostrino più coerenti nelle scelte future.

Welcome Windows Vista! gennaio 31, 2007

Posted by gughi in attualità e notizie, informatica e dintorni, Vista, Windows.
add a comment

Non so se ve ne siete accorti ma da queste parti non si parla volentieri di Windows. Ma oggi è stato un giorno importante per il colosso di Redmond ed un blog in cui si parla anche di informatica non si può fare a meno di dedicare qualche riga (poche) a questo evento.

Se ne sono dette tante su Vista, buone ma soprattutto cattive. Si è detto che gira solo su pc ipervitaminizzati, che succhia 800 MB di Ram a riposo, che è più lento di XP, che, nonostante tutti gli sforzi compiuti sul versante sicurezza, rimane più vulnerabile di Linux e che graficamente somiglia troppo a Mac OsX, spacciando per novità funzioni già da anni presenti sul sistema Apple. Ora è il tempo della prova sul campo, la più importante, quella che decreterà definitivamente il successo o il fallimento di questo s.o.

Vi lascio con qualche link, due filmati ed un quesito: qui Microsoft vi fornisce 100 ragioni per passare al suo nuovo gioiello, qui la home page di Windows Vista con tanto di foto di Bill Gates.

Lo spot di Vista

ed un filmato in cui si confrontano le funzioni del neonato Windows Vista con quelle dell’ormai datato Mac OsX.

Infine il quesito: quanti utenti passeranno a Vista? Si accettano scommesse.

Microsoft e Novell, alleati o avversari? gennaio 24, 2007

Posted by gughi in attualità e notizie, informatica e dintorni, Linux, Windows.
1 comment so far

Novell_Microsoft

Lo scorso 3 novembre ero rimasto stupito dalla notizia dell’alleanza tra Microsoft e Novell, azienda che distribuisce una delle più conosciute distribuzioni Linux. Si parlava di accordo teso all’individuazione di soluzioni capaci di migliorare l’interoperabilità tra la piattaforma Windows quella Linux.

Oggi Punto Informatico pubblica una notizia dal tenore totalmente diverso: Novell lancia una campagna on line in cui propone la sua distribuzione SUSE Linux Enterprise Desktop 10 come valida alternativa al famoso Windows Vista. Una vera e propria pubblicità comparativa, in pieno stile americano, che non lascerebbe certo intendere che le due aziende siano alleate.

SUSE Linux viene presentato come un sistema operativo che offre il 90% delle funzioni di Windows Vista a fronte di un esborso del 10% della somma necessaria per quest’ultimo.

Si parla non solo dei costi di licenza, ma anche di quelli necessari per l’acquisto di Office 2007, per finire ai costi di aggiornamento hardware, necessari vista la fame di risorse del nuovo sistema di casa Microsoft.

Si punta, infine, il dito sulla sicurezza. Suse Linux -sostiene Novell- è di gran lunga più sicura di Vista, sia per le intrinseche qualità di Linux in genere, sia per la presenza di un software proprietario open source, AppArmor, definito come una vera e propria armatura per il sistema.

Sinceramente mi sfugge il senso delle strategie attuate da Novell ultimamente. Non so se giudicare peggio l’alleanza stretta a novembre con Microsoft, o questo successivo voltafaccia. Senza voler peccare di integralismo informatico, qualunque utilizzatore convinto di un sistema Linux, interrogato sul punto, non potrà che confermare le profonde differenze tra le due architetture e considerare impossibile ogni forma di interoperatività. D’altro canto, pur essendo valide le argomentazioni che dovrebbero far preferire SUSE Linux Enterprise 10 a Windows Vista, ancor più le medesime ragioni porterebbero, e di fatto portano, qualunque utente Linux a scegliere un prodotto open source al 100%, orientandosi verso altre distribuzioni del tutto prive di costi.

Comodo firewall, affidabile e gratuito dicembre 6, 2006

Posted by gughi in informatica e dintorni, sicurezza informatica, Windows.
add a comment

Comodo Personal Firewall è il firewall di un’azienda giovane, la statunitense Comodo group, che negli utimi mesi ha conquistato una buona reputazione nell’ambito della sicurezza informatica. Come molti già sapranno il firewall software (letteralmente muro tagliafuoco) è un’applicazione che tiene costantemente sotto controllo le porte del pc su cui è installato, impedendo gli accessi dall’esterno non autorizzati e controllando le connessioni in uscita.

Comodo Firewall svolge egregiamente questa funzione, in particolare, quella di guardiano delle connessioni in uscita, punto debole di molti firewall concorrenti anche commerciali, ponendosi ai vertici delle classifiche stilate a seguito di prove comparative.

Come tutti i firewall, appena istallato necessita di un breve periodo di apprendimento, durante il quale vi chiederà quali sono le applicazioni autorizzate a dialogare con l’esterno. Questa fase durerà poco ed, una volta settato, Comodo non farà più sentire la sua presenza, limitandosi, in modo del tutto trasparente per l’utente, a garantire la sicurezza del sistema e dei dati in esso contenuti.

L’interfaccia è molto gradevole ed intuitiva e permette sia agli utenti alle prime armi che agli smanettoni di districarsi agevolmente tra i vari settaggi offerti dal programma.

Comodo Firewall, disponibile al momento solo in lingua inglese, è quindi un prodotto completo, efficiente e leggero per il sistema, si aggiorna automaticamente o manualmente su internet e viene rilasciato, con licenza annuale gratuita, sia per uso personale che aziendale. Per scaricarlo basta fornire il proprio nome ed un indirizzo e-mail valido. Si riceverà una chiave di licenza valida per un anno, alla scadenza di quale, sarà necessario procedere ad ua nuova registrazione.

Active Virus Shield, antivirus al top con licenza free novembre 22, 2006

Posted by gughi in antivirus, informatica e dintorni, sicurezza informatica, Windows.
35 comments

Ci siamo trasferiti su www.sblogghiamo.net

active_virus_shield.jpg
AOL e Kaspersky hanno fatto un bel regalo agli utilizzatori di Windows: si chiama Active Virus Shield ed è un antivirus leggero, efficiente e free, basato sul motore di scansione più famoso del globo, quello di Kaspersky Lab, che si aggiorna ogni ora e fornisce una protezione del sistema al top. Per convincervi di ciò che dico, non dovete fare altro che dare uno sguardo alle prove comparative degli antivirus che vengono effettuate a cadenze regolari. Vi accorgerete che in cima alla classifica veleggiano a braccetto Kaspersky 6 ed Active Virus Shield 6, con una percentuale di rilevazione che rasenta il 100%. Unica differenza tra i gemellini ammazzavirus è la mancanza in AVS free di qualche funzionalità, tipo il modulo web e la difesa proattiva. Ma niente che comprometta la sicurezza del sistema. Mi chiederete, come faccio ad avere questo gioiellino? Niente di più facile, basta andare qui, fornire un indirizzo e-mail valido, procedere al download, installare il prodotto ed inserire il seriale che vi viene inviato alla casella di posta elettronica e il gioco è fatto. Su questo forum potete trovare un thread dedicato, dove troverete tutte le notizie possibili su AVS.

Aggiornamento 3 settembre 2007:

Credo di fare cosa gradita a tutti gli utenti di avs, postando questa piccola guida per continuare ad aggiornare l’antivirus in questione.

E’ necessario editare il file hosts presente nella directory:
C:\WINDOWS\system32\drivers\etc
In particolare:
digitare
start-esegui
scrivere
C:\WINDOWS\system32\drivers\etc
dare l’invio
aprire HOSTS con il blocco note e aggiungere alla fine della lista
127.0.0.1 download.newaol.com
Salvare con il nome HOSTS.txt, eliminando l’estensione .txt.