jump to navigation

L’e-mail usa e getta Made in Italy gennaio 14, 2008

Posted by gughi in informatica e dintorni, internet, utility, web 2.0.
1 comment so far

Stiamo per trasferirci su www.sblogghiamo.net.

Ultimamente usavo 10minutemail quando avevo bisogno di un indirizzo provvisorio per l’iscrizione a determinati forum o portali. Poi ho scoperto Tempmail.

Qual’è la particolarità di questo servizio? Intanto è italiano e questo già basta per preferirlo ad altri servizi analoghi.

In più c’è la possibilità di scegliere un indirizzo specifico in modo da ricordarlo meglio un domani quando, ad esempio, bisognerà fare il login su un sito che richiede come nome utente l’indirizzo di posta inserito in fase di registrazione.

Infine, il countdown che preecede la scadenza dell’e-mail temporanea è scandito a ritmo di un secondo per volta.

La durata è di 15 minuti e non 10. Provatelo.

winPenPack, il tuo PC in tasca gennaio 14, 2008

Posted by gughi in attualità e notizie, informatica e dintorni, utility, Windows.
add a comment

Ci Siamo trasferiti su www.sblogghiamo.net.

Una cosa che molti utilizzatori di pc hanno sempre desiderato è quella di poter ritrovare i propri software preferiti su tutte le proprie postazioni, abituali e occasionali. E magari anche di trovare i propri segnalibri per la navigazione e tutti gli account di posta, i documenti, le foto ecc. Naturalmente senza lasciare nessuna traccia del proprio passaggio sul pc utilizzato (informazioni del proprio account di posta, cronologia di navigazione, password salvate…).
Fino a qualche settimana fa io lo consideravo impossibile. Poi ho scoperto winPenPack.

WinPenPack è tutto quello che ho detto. Una suite completa di tutti i propri programmi preferiti si installa, o meglio si scompatta su un pen drive, preferibilmente di 2GB (minimo di 1GB), si porta in tasca ed, alla bisogna, si inserisce nella porta USB di un qualsiasi computer che abbia installato Windows.

Si lavora, si naviga, si riceve e si invia la posta. Al termine della sessione, tutto viene salvato sulla penna stessa senza che nel pc utilizzato o nel registro di sistema rimanga alcuna traccia delle operazioni svolte.

Unico neo, gira solo sotto Windows 😦

Ma dove ci si può procurare una meraviglia del genere? E soprattutto, quanto costa?
Non costa niente e si scarica qui.

Andate sul sito, scegliete la versione più adatta alle vostre esigenze (winPenPack Flash Essential, winPenPack Flash 1Gb, winPenPack Flash Game, winPenPack Flash School, winPenPack Flash Web, winPenPack Flash Personal ) e troverete una serie di utilissimi programmi, tutti con licenza OpenSource, da utilizzare dove vi pare ed in totale sicurezza.

Vi segnalo, infine, che winPenPack è ormai già una star televisiva. Recentemente se n’è parlato persino al TG1 😉

TeraCopy, copia i tuoi file ad altissima velocità giugno 26, 2007

Posted by gughi in informatica e dintorni, utility, Windows.
1 comment so far

A volte copiare gradi quantità di files da una cartella all’altra richiede molta attenzione in quanto si potrebbe incorrere in errori, dimenticanze o quant’altro, che potrebbero compromettere il nostro lavoro.
Per questo ci viene in aiuto un programmino piccolo nelle dimensioni, ma di grande utilità, soprattutto se siamo alle prese con copie di files di grandi dimensioni. il software, gratuito, si chiama TeraCopy ed aggiunge funzionalità al classico e insufficiente “Copia” di Esplora Risorse di Windows.

Cosa si può fare con TeraCopy?

  • Copia veloce dei files: Consente di copiare i file in modo più veloce anche del 50%;

  • Pausa: Possibilità di mettere in pausa il trasferimento files;

  • Recupero degli errori: Se c’è un errore durante la copia, il programma non si blocca, trova l’errore e riprende da dove si è bloccato;

  • Lista files iterativa: In caso di trasferimenti errati, vediamo una lista di questi files in modo da porre rimedio manualmente;

  • Servizio di default: Il programma si imposta come strumento standard per la copia dei files, se invece volessimo usarlo solo all’occorrenza dobbiamo portarci nel Menu/Options e quindi disattivare Teracopy come “default copy handler”.

Fonte: Le Chicche di Cala.