jump to navigation

La carta GS spia nel tuo carrello giugno 3, 2008

Posted by gughi in attualità e notizie, diritto, privacy, uncategorized.
trackback

Il Garante per la protezione dei dati personali ha reso noto di aver applicato una sanzione (di 54mila euro) al Gruppo GS per aver utilizzato i dati raccolti delle fidelity card offerte ai clienti per ‘spiare’ il contenuto dei carrelli di spesa e realizzare un profilo consumatori al fine di inviare loro campagne promozionali (per posta, e mail o sms) mirate.

L’Autorità ha inoltre previsto l’inutilizzabilità di tali dati da parte della Società ‘rea’ di non aver fornito idonea informazione alla clientela in merito all’uso che avrebbe fatto dei dati forniti al momento dell’adesione a un programma di fidelizzazione.

Secondo il Garante, tale pratica è in contrasto con le disposizioni del Codice privacy che riconoscono al cliente il diritto di avere la fidelity card senza essere obbligato a dare il consenso anche per altri trattamenti e di poter liberamente autorizzare ogni singolo uso dei propri dati.

Fonte: Studiocataldi.

Annunci

Commenti»

1. canepazzotannen - giugno 4, 2008

Sicuramente GS non è l’unica ad adottare questo comportamento…

io sono stato sempre un po’ diffidente di queste carte fedeltà: pagare i regalini stupidi che ci fanno con i nostri dati personali è un prezzo troppo alto!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: