jump to navigation

Aggiornare manualmente Avira Antivir maggio 15, 2007

Posted by gughi in antivirus, informatica e dintorni, sicurezza informatica, Windows.
70 comments

Ci siamo trasferiti su www.sblogghiamo.net.

Poichè ho affrontato e risolto personalmente il problema del mancato aggiornamento automatico del noto antivirus free Avira Antivir, ho pensato di postare il breve tutorial per l’aggiornamento manuale delle firme del suddetto antivirus.

Leggi tutto l’articolo.

Torna l’emergenza rifiuti in Campania maggio 13, 2007

Posted by gughi in attualità e notizie, emergenza rifiuti.
3 comments

Guardate cosa ci chiedono: di tenere in casa a tempo indeterminato la parte indifferenziata dei rifiuti!

Si fa appello al senso civico, lasciando intendere che chi pretenderà di portare fuori il proprio sacchetto di immondizia sarà considerato incivile!

MA SCHERZIAMO?

L’e-mail che scade sconfigge lo spam maggio 10, 2007

Posted by gughi in informatica e dintorni, internet, sicurezza informatica.
1 comment so far

10minutemail.com, sembra l’uovo di Colombo, una cosa di cui ti viene da dire “come mai non è venuta in mente a me?“. E’ il rimedio sicuro per iscriversi a forum e servizi on line che richiedono l’inserimento di un indirizzo di posta valido e non rimanere a vita bersaglio degli spammer. Semplicemente è bastato chiedersi: quanto tempo ci vuole per iscriversi ad un servizio in rete e ricevere nella propria casella di posta il messaggio con l’url da cliccare per confermare la sottoscrizione? Non più di dieci minuti!

Così è nata l’e-mail che dura solo 10 minuti ma che per quella breve durata assolve egregiamente i suoi compiti come un qualsia indirizzo di posta convenzionale. Per ottenere un’e-mail da dieci minut basta aprire un account su http://www.10minutemail.com e cliccare su “Assegnami un indirizzo e-mail da 10 minuti”. Immediatamente ci viene assegnato un indirizzo di posta valido ma provvisorio. Se prima dell’autodistruzione della casella di posta abbiamo bisogno di ulteriore tempo, basta cliccare su “Dammi altri 10 minuti”.

Semplice e geniale!

L’intimidazione delle major agli utenti p2p maggio 9, 2007

Posted by gughi in diritto, informatica e dintorni, internet, p2p.
1 comment so far

I fatti sono conosciuti dalla maggior parte degli utenti della rete. Poco meno di 4000 italiani utilizzatori di programmi p2p sono stati raggiunti da una richiesta di pagamento da parte di una casa discografica tedesca, per aver posto in condivisione un brano di Mousse T in violazione dei diritti di copyright.

La Peppermint (questo è il nome della casa discografica) ha dapprima individuato gli IP degli utenti condivisori, poi ha obbligato i gestori di servizi internet italiani, tramite un ricorso depositato presso il Tribunale di Roma, a rivelarne l’identità.

Infine ha indirizzato a ciascun utente, tramite uno studio legale, una raccomandata di diffida, intimando la cancellazione del file dal proprio disco fisso ed il pagamento di 330 €. per evitare azioni in giudizio.

Voglio dire senza mezzi termini che considero l’atteggiamento di questa casa discografica censurabile almeno quanto quello di coloro che hanno illegalmente condiviso il brano in questione. Questa richiesta di soldi in cambio del silenzio è offensiva nei confronti degli italiani e mi pare equiparabile alla richiesta di pagamento di un pizzo in cambio di protezione. Evidentemente i tedeschi hanno una considerazione talmente bassa di noi italiani da sentirsi autorizzati a riservarci un trattamento simile.

Se veramente la Peppermint ritiene giusto e opportuno agire in giudizio nei confronti di chi ha illegittimamente detenuto e condiviso il brano di Mousse T, eserciti senza indugio le sue azioni senza permettersi insulti simili. Gli italiani non si faranno intimidire e sapranno difendersi!

GNU/Linux nelle scuole di Bolzano maggio 6, 2007

Posted by gughi in informatica e dintorni, Linux.
2 comments

 

Su tutti i computer delle scuole della provincia autonoma di Bolzano è stata installata una distribuzione GNU/Linux creata ad hoc per l’occasione: il suo nome è FUSS, acronimo di Free Upgrade Southtyrol’s Schools ed è stata finanziata dal Fondo Sociale Europeo.

2.460 pc ed 81 server sono stati aggiornati al nuovo sistema, con totale abbattimento dei costi di licenza, ed in più a 17.000 studenti e 1.680 docenti sono stati distribuiti gratuitamente i software utilizzati a scuola, favorendo in questo modo una cultura informatica basata sulla condivisione e la diffusione delle conoscenze, nel rispetto delle normative vigenti sul diritto d’autore.

Un’altra vittoria del software libero e dei sostenitori di GNU/Linux.

Logo 2.0 in pochi click maggio 4, 2007

Posted by gughi in informatica e dintorni, web 2.0.
add a comment

Ci siamo trasferiti su www.sblogghiamo.net

Quello che vedete sopra è un possibile logo in stile web 2.0 per questo blog, creato in pochi secondi senza l’ausilio di alcun programma di grafica. Per crearlo è stato necessario semplicemente digitare in un apposito campo la parola sblogghiamo, spuntare due caselle e cliccare su “Generate”. Dove? Su questo sito.

Se invece il web 2.0 non vi intriga e volete un logo più tradizionale come questo

vi consiglio di andare qui. Anche in questo caso, non è richiesta alcuna conoscenza di Photoshop nè alcun talento artistico. Basta scegliere stile, font, colori, gradiente ed in pochi secondi il vostro logo è pronto. Divertitevi!

Tutorial Photoshop: bottoni web 2.0 maggio 1, 2007

Posted by gughi in informatica e dintorni, internet, web 2.0.
add a comment

Ci siamo trasferiti su www.sblogghiamo.net.

Girovagando per il web mi sono accorto (forse in ritardo) che la rete sta cambiando. Il web cresce, si rinnova e fissa nuove regole. In una parola, nasce il web 2.0.

Naturalmente la blogosfera, vero termometro della rete, coglie e diffonde ogni nuova tendenza. Ecco cosa ho trovato su “lachiocciola@ blog“: un tutorial per la creazione di bottoni in stile web 2.0 da realizzare con Adobe Photoshop. Lo posto in versione integrale con tanto di immagini.

Passo 1

Aprite Adobe Photoshop e create una nuova immagine, di qualsiasi dimensione. Di solito più grande di 450 x 300 può andar bene. Selezionate lo strumento Rettangolo Arrotondato e disegnate una forma come quella qui sopra.

Passo 2

Doppio click sul livello della forma per aprire la finestra di Stile livello. Settate i seguenti parametri:

Ombra esterna:

Opacità 31% Distanza 1px, Estensione 0%, Dimensione px

Smusso ed effetto rilievo:

Profondità 100%, Dimensione 0px, Attenuazione 0px

Sovrapposizione sfumatura:

Cliccate sulla barra della sfumatura e settate: in posizione 0% (ovvero l’inizio della barra) colore #1378cd, in posizione 100% (la fine della barra) #4da5f0

Traccia:

Dimensione 5px, Posizione interno, Colore #54abf6

Passo 3

Ora inserite il vostro testo. Allineatelo orizzontalmente a destra e verticalmente al centro. Il carattere qui usato è un Lucida Sans Unicode; 55pt; arrotondato; Doppio click sul livello e in Opzioni di fusione settate:
Sovrapposizione sfumatura: Posizione 0% colore #9ec7eb, Posizione 100% colore #ecf6ff
Passo 4

E’ il momento di inserire un piccolo logo a sinistra per migliorare il tutto. Per farlo, selezionate lo strumento Rettangolo Arrotondato con raggio 5px. Disegnatelo come qui sopra. Ora, nelle Opzioni di fusione, settate i vari parametri in questo modo:

Ombra interna

Opacità:45%
Distanza:0px
Dimensione:43px;

Smusso ed effetto rilievo

Profondità:100%
Dimensione:0px
Attenuazione:0px
Opacità metodo luce:50%
Opacità metodo ombra:100%

Sovrapposizione sfumatura

Doppio click sulla barra della sfumatura.
Posizione:0% #0e2f4a
Posizione:47% #001a31
Posizione:48% #002545
Posizione:100% #0f4b7f

Traccia

Dimensione:5px
Doppio click sulla barra della sfumatura
Posizione:0% #1468af
Posizione:100% #50abf8

Passo 5

Per rendere il tutto ancora più bello, dategli un effetto “vetro”. Per farlo tenete premuto il tasto CTRL e selezionate il livello della vostra forma. Una volta fatto ciò, usate lo Strumento selezione rettangolare, tenete premuto ALT e catturate l’area come mostrato qui sopra.

Passo 6

Riempite la selezione appena catturata di bianco e impostate come Opacità 15%

Mi pare che sia di una semplicità disarmante. A questo punto non vi resta che sbizzarrirvi e provare a creare delle personalizzazioni. Il file .psd con il lavoro completo è disponibile per il download sul sito dell’autore.