jump to navigation

IWBank nel mirino di “Striscia…” maggio 16, 2007

Posted by gughi in attualità e notizie, informatica e dintorni, internet, sicurezza informatica.
trackback

Ci siamo trasferiti su www.sblogghiamo.net.

Nella puntata di ieri di “Striscia la Notizia” è stata denunciata la vicenda di un correntista della famosa banca on line IWBank… Leggi tutto

Annunci

Commenti»

1. noname - maggio 21, 2007

Il cliente ha abboccato al phishing; Striscia e Adusbef hanno fatto (come spesso accade) gli sciacalli senza preoccuparsi dell’immagine della banca; sono cliente da anni e mi trovo benissimo, anzi di più. Hanno il dovere entrambi di riparlare del caso e chiedere scusa dei toni e delle modalità con cui hanno parlato della banca, chiedendone addirittura la chiusura: ma che colpa ha la banca se tu dai i codici al primo che capita? Che colpa ha una banca tradizionale se dai bancomat con annesso PIN al primo che capita?
Le comodità della banca on line non sono per tutti. Bisogna essere accorti!

2. Alessandro - maggio 22, 2007

La questione è molto semplice. In una banca on-line, ove tutto puo essere perfettamente registrato, se il titolare ritiene di non aver eseguito nessuna operazione, la banca DEVE IMMEDIATAMENTE provvedere in modo legale a Bloccare quel denaro n.1 e n.2 identificare e procedere legalmente contro il trasgressore per il recupero del denaro.
Qualora la banca non ha la possibilità di identificare il trasgressore, la banca ne è responsabile poichè ha agito senza tutte le opportune procedure di sicurezza. Se le banche vogliono gestire i nostri soldi, si devono mettere in testa che il servizio deve essere sicuro al 100% e ne devono intgralmente garantire la sicurezza. Se sbagliano sono loro a dover coprire il rischio, è LA LORO FUNZIONE.
Personalmente non utilizzero MAI un conto on-line, finchè le banche non si metteranno in testa che il risparmiatore è Sacro ed è lui che va tutelato in primis. Ad eccezione di un comodo e gratuito uso informativo. Riflettete bene sui vostri risparmi.

3. max - agosto 19, 2007

Credo che chiunque utilizzi un conto on-line deve avere delle minime conoscenze di sicurezza informatica , ma ciò non toglie che se la banca è responsabile dell accaduto, allora dovrà rispondere delleproprie responsabilià

4. ceasar - agosto 28, 2007

IWBANK ? C’è dell’altro. Cosa dite se chiedete un prestito di 5000 euro alla vostra banca con cui lavorate in modo integerrimo, la risposta sia : “Rifiutato”. Punto e basta senza alcuna altra spiegazione ?
Voi vi fidereste di tale Banca. Io non più tant’è che la cambierò. Perchè vedete prima ti ossessionano con inviti, lettere, e-mail ecc. affinché tu abbia fiducia di loro. Poi, alla prima richiesta di una quota peraltro risibile di contante, rispetto al deposito che hai, ti rispondono freddamente con una sola parola. RIFIUTATO. E perchè io dovrei continuare ad avere fiducia di chi non ce l’ha di me ?
Certo, Il sistema informatico è fatto così è anche freddo cinico e brutale perchè impersonale. Ma si può trovare un pò di forma più umana anche epistolarmente piuttosto che essere trattato da pezza da piede con cui ti basta prendere le distanze con una brutta e offensiva parola.
Comunque Iwbank ha finito con me e con altri che avevo convinto di far aprire il conto. Due dei quali si sono gia fermati, ignorando le loro insistenti spedizioni di sollecito.

Questa è una pubblicità negativa che farò in ogni blog possibile a coloro che forti di un potere in denaro si credono padreterni e prepotenti.

5. Giacomo - settembre 6, 2007

guarda caso Striscia ha fatto questo “scoop” proprio il giorno che IWBANK quuotava le sue azioni in borsa… che coincidenza. Che Iwban, banca della quale io sono cliente da anni, dia fastidio ad altre banche del gruppo Mediaset? mi sa di si….e poi, anche le banche famose come Intesa (adesso sanpaolo) SOLO ADESSO si stanno mettendo sul’online gratuito mentre per anni hanno sguzzato sull’ignoranza dei piu’ fottendo soldi ai propri correntisti anche solo per effettuare bonifici (a pagamento ) o prelievi bancomat fuori dalle proprie sedi (sempre a pagamento) …saluti Giacomo

6. gia - settembre 14, 2007

Sono cliente IWBank. Hanno rispettato tutti i tempi di apertura conto, hanno rispettao tutte le condizioni che mi avevano elencato prima dell’apertura del conto. Sono molto soddisfatto del loro servizio. Bisogna però informarsi bene su tutte le condizioni prima di aprire il conto onde evitare possibili sorprese. Fornisce diversi canali per contattarli cosa che le altre banche se lo scordano quindi non è difficile informarsi. Usando un minimo di cervello questa banca funziona meglio delle altre e costa molto meno delle altre. Ah dimenticavo certamente non è meno sicura di una qualsiasi banca intesa!

7. fabio - settembre 29, 2007

Non sono soddisfatto del loro servizio. Ogni volta che c’è un problema dicono che fanno la segnalazione e che richiameranno appena possibile e invece ciò non accade mai.
Il metodo telefono serve ad allentare la tensione momentanea creata dalla problematica in atto ma non a risovere la problematica.

8. Marco - ottobre 4, 2007

Devo dire che non ho mai avuto problemi con questa banca. E tutti i dubbi che ho avuto da quando ho aperto il conto mi sono stati chiariti subito. Utilizzo sempre il canale della chat che è molto comodo. Cmq per tornare all’argomento principale della notizia che riguardava la sicurezza della banca mi sembra che IW sia sicura. Certo come tutte le banche on line bisogna stare attenti ai codici. Se si danno in giro è normale che si rischia parecchio. Cmq è possibile anche avere il token che genera ogni volta password diverse.

9. Giovanni Fattori - ottobre 5, 2007

Soddisfattissimo.
Ha un sistema di sicurezza tra i migliori in Europa.
Lavoro all’ estero per diverse banche nel settore IT ed un livello di sicurezza simile in Italia e’ inesistente.

Qual’e’ la banca non offshore che dota i propri clienti di una chiave elettronica per la generazione di passwords?

In Italia solo IWbank. A me basta

10. Alice - ottobre 11, 2007

Anche UnicreditBanca ha la chiave per il generatore di password per poter usare il conto online, inoltre ti invia un SMS ogni volta che qualcuno preleva o paga con la tua carta di credito o bancomat.
Sono molto soddisfatta per la loro sicurezza.
Solo che hanno dei costi fissi mensili non da poco…e poi il nuovo layout del conto online è la cosa più macchinosa e scomoda mai usata.

11. federico - ottobre 18, 2007

che dire..io ho un conto on line mi trovo benissimo…no comment

12. roberto - novembre 1, 2007

questa banca e tutta una truffa per aprire il conto sembre che non vogliono nulla ma non ti danno nulla se non depositi 10,000 euro non ti danno il carnet degli assegni
e se non depositi 2500 non ti danno la carta di credito ma che credito e se tu gia li depositi prima
e per gli assegni e se io faccio piccoli asegni??
e voglio riprendermi i soldi che o versato come li prendo devo andare allo sportello a milano ma io sono di palermo ma !!!1
e nel tempo questi soldi loro che na fanno li girano
bella trovata !!!!
devo fare una banca anchio con i soldi delle persone
senza soldi faccio una banca

13. roberto - novembre 1, 2007

scusate dimeticavo la banca e iwbank

14. roberto - novembre 1, 2007

prima ti fanno versare per darti il carnet e la carta di credito poi ti truffano come quell ragazzo di striscia per non farti riprendere i tuoi soldi bella truffa altri che napoletani

15. Alessandro - novembre 3, 2007

Salve a TT,
Ho un conto c/o IWBank da più di un anno e ricordo ancora di aver chiesto durante l’apertura quale fosse la fregatura:
Condizioni tra le più vantaggiose, se non le più vantaggiose in Italia;
Tutte gli strumenti di pagamento gratuiti, carta di credito inclusa;
Un servizio chat, preciso e puntutale e praticamente disponibile in tempo reale, senza code o attese degli operatori del call center;
Tre differenti codici di accesso (personalizzabili) più il quarto che risulta come password dispositiva…
Cosa si vuole di più come protezione? Il token, generatore di password casuali con validità limitata nel tempo? Basta chiederlo e… pagarlo!
Vuoi essere sempre informato? IWBank consente di attivare messaggi per tutto, dall’accesso alle disposizioni all’utilizzo della carta di credito al Bancomat GRATUITAMENTE via mail ed a pagamento SOLO per l’invio tramite SMS, dato che gli operatori italiani hanno abolito gli invii gratuiti…
Che ACCEDERE al proprio conto via internet sia più rischioso di recarsi allo sportello è innegabile e difatti per decidermi ad aprirlo ho aspettato anni, ben sapendo quanto fosse facile usando WINDOWS avere qualche virus/spyware e… fare la fine del ragazzo dell’articolo!
Il problema non è appunto la banca ma il sistema di accesso e… su quello si può discuterne ma mi considero un utente MOLTO soddisfatto del servizio ed anche di poter usufruire di una rendita in molto casi 15 volte maggiore delle altre banche visto che gli sto dando i MIEI soldi mentre le altre mi fanno pagare il SERVIZIO di tenerli per me…
Detto ciò… le condizioni sono molto chiare e: che te ne fai di una carta di credito con un deposito di nemmeno 2500 E?
Il limite minimo di 10k per ottenere il carnet, mi risulta nuovo;
Puoi ritirare i soldi c/o qualunque sportello Intesa o Poste Italiane e credo che il costo non sia nemmeno esagerato!
Quello che è capitato al ragazzo, può capitare a CHIUNQUE usi un conto online e nessuna banca rimborsa per negligenza… magari dovuta appunto alla presenza di virus nel proprio PC!

Mi meraviglia che alla fine non siano poi così tanti i clienti IWBank, ma vista anche la facilità con la quale in Italia si fa pubblicità negativa… vedere post di Giacomo sopra…
Bye bye

16. ale - novembre 5, 2007

iwbank? la miglior banca che abbia mai avuto!!!
la + economica e sicura…

17. enrico - novembre 5, 2007

iwbank, non è nuova a questi atteggiamenti: chiedete a chi ha comprato le sue azioni quando si è quotata in borsa. L’IPO è stata fatta su un prezzo che non stava nè in cielo nè in terra. E adesso chi sono quelli che sono rimasti ‘infognati’ nelle sue azioni, ma naturalmente tutti i suoi clienti! Bel modo di coltivarsi la propria clientela, visto che è con il passaparola di quest’ultima che si guadagna la maggior parte dei nuovi clenti!

18. MaurizioBG - novembre 5, 2007

Sono correntista IW Bank da 3 mesi, ho lasciato dopo 27 anni BancaIntesa, e sono molto soddisfatto.

Non ho visto il servizio di Striscia, ma devo fare una precisazione a beneficio di quanti non conoscono la banca.

Per effettuare un’operazione online, bisogna avere:
1) utenza
2) password
e si accede al sito, solo interrogazione
quindi, per fare una ricarica cellulare bisogna inserire
3) password dispositiva
4) PIN

Questo vuol dire che il signore in questione si è fatto sottrarre 4 dico quattro codici diversi…
E’ uno sprovveduto, non c’è che dire..
Le ipotesi sono solo due:
1) ha usato un pc sul quale non ci sono protezioni informatiche aggiornate ed attive ed un trojan o un keylogger ha pazientemente rilevato le sue digitazioni carpendogli le utenze
2) le utenze gli sono state sottratte da qualcuno a lui vicino che le ha avute fisicamente disposizione

Devo dire che IWBank mette a disposizione gratuitamente 3 licenze di un programma di protezione integrato ed efficace (TrendMicro PC-cillin)

La banca ha certamente a disposizione tutti i log delle attività online, quindi, se il signore ha fatto denuncia, l’autorità giudiziaria potrà determinare come si sia verificato l’evento.

Certo, operare con strumenti di potenza e flessibilità come un conto online vuol dire una gestione prudente..

IWBank mette a disposizione una caterva di allarmi impostabili, anche per l’accesso all’online.. se non si vuole pagare gli sms, si può impostare come indirizzo di mail quello del proprio cellulare, io ho fatto così con TIM.. è quindi il provider che mi inoltra un messaggio quando riceve una mail.. se io non sto operando sul sito, vado a vedere subito di cosa si tratta.

19. Cesidio - novembre 6, 2007

Anche io sono cliente iwbank da circa due anni e sinceramente non ho mai avuto alcun tipo di problemi con essa…
Come Giacomo anche io credo che lo scoop di striscia sia soltanto una “macchinazione di mercato” per impedire la sua forte crescita e per restituire un pò di ossigeno alle “banche altrui”,ormai quasi cadute in disuso…
Occupandomi ormai da anni di siti web e sicurezza informatica devo ammettere che come protezione non c’è che dire. Come Maurizio anche io credo che neanche il miglior hacker riuscirebbe ad aggirare 4 codici diversi di protezione!Possiedo anche un conto BancoPosta (online) e piu o meno forniscono lo stesso servizio di protezione.
Fino ad oggi non ho mai ricevuto alcuna email di phishing da parte di iwbank,al contrario delle migliaia di email fasulle delle poste!!
In entrambe i casi fortunatamente non sono mai stato truffato!
Su internet bisogna avere sempre gli occhi aperti!

20. Fabrizio - novembre 6, 2007

Cliente di iwbank da poco tempo, ma tutto il processo di attivazione e’ stato immediato, tutto nei tempi previsti.
Ottimo sistema di sicurezza, ottima assistenza in chat, ottimi interessi,
Riguardo al post iniziale, credo che appunto i codici (e non ne serve solo 1) gli siano stati rubati, altrimenti e davvero dura fare operazioni su iwbank senza i codici di accesso.
Inoltre come ripetuto sopra nn fidiamoci troppo di striscia, che e sempre madiaset.. quindi attenzione a tutti i loro interessi …

21. lumaed - novembre 6, 2007

è da 24 ore che non riesco ad accedere on line alla banca e pure il loro numero verde è disabilitato. cosa sta succedendo?

22. Stefano - novembre 6, 2007

cliente iwbank da 3 anni e sono tre anni che mi chiedo come diavolo fa la gente a stare con le altre banche che ti fanno pagare tenuta conto, chiusura conto, riga di e/c o forfait sulle operazioni, carta credito, uso della piattaforma web, uso della piattaforma trading, deposito titoli eccecc. e poi ti dicono che ti fanno lo sconto. qualsiasi cifra pur se scontata sara’ sempre superiore allo zero assoluto che mi costa la gestione COMPLETA del mio conto iwbank. Io sono un bel rompiballe, ma a parte una sospensione bancomat dovuta ad un loro pasticcio tecnico (e risolto su mia sollecitazione in 2 ore) non ho mai potuto fare lamentele su niente.
Svegliatevi! I banchieri italiani devono morire di fame perche’ se lo meritano (alcuni dovrebbero anche finire in galera ma questa e’ un’ altra storia). Le banche estere sono abituate a clienti meno piagnucolosi ma molto piu’ esigenti ed accorti.

p.s.

1) informatica: se uno e’ incauto che c’entra la banca? cominciate ad usare Linux, Firefox, il cervello e cambiate password di tanto in tanto e vedrete che non succedera’ mai niente. A volte la colpa e’ della Microsoft. Spesso e’ dell’ utente.
Mi sa che organizzero’ un corso di sicurezza informatica domestica..:-))

2) condizioni e trattamento: certo che iwbank fa meno sorrisi ruffiani del venditore di filiale sotto casa..ma e’ corretta, coerente ed affidabile. vuoi la carta? vuoi gli assegni? dimostra di essere affidabile e perlomeno copri il massimo di spesa (2500). Se non hai nemmeno quelli..beh, allora hai problemi piu’ importanti da risolvere :-))

23. Daniele - novembre 6, 2007

Anch’io ho lo stesso problema di accesso al portale.
Stamattina alle 8.30 funzionava, ora non più…speriamo sia solo un problema dovuto agli aggiornamenti che sono stati fatti nella settimana scorsa.

24. paolo - novembre 6, 2007

iw bank offre un sistema di sicurezza assoluto, infatti offre il token, cioè un piccolo totem elettronico da tenere a casa, sincronizzato con la banca e ogni minuto ti da una password differente da inserire per accedere al conto.
in oltre ogni operazione dispositiva va confermata con password.
poi se uno abbocca al pishing è un altro discorso.
eppoi mi chiedo, di chi erano questi 99 telefonini? possibile che non si riesca a risalire al propietario?
possibile che non si possano9 bloccare queste utenze?

25. paolo - novembre 6, 2007

in oltre mi chiedo cosa se ne fa uno di 25000 euro cash sul conto corrente, quando la stessa banca ti offre dei fondi deposito con rendimenti piu alti e sicurezza maggiori.

26. Giuseppe - novembre 6, 2007

Anch’io ho lo stesso problema di accesso al portale.
Il vero problema di iwbank è il titolo (per i clienti che l’hanno comprato) e la sua discesa .
Con la perdita maturata sai quante commissioni e spese di c/c pagavamo…:)

27. enrico - novembre 6, 2007

BEN DETTO GIUSEPPE!
e pensare a come l’avevano reclamizzato! Offrire ai propri clienti una baracca di titolo come il loro, sapendo che valeva molto meno di quello che era stato valutato, vuol dire che purtroppo sono come le tutte le altre banche fisiche: NEMICO PUBBLICO #1! Cercano di arricchirsi prima di tutto gabbando i propri clienti.

28. Alessandro Pavolini - novembre 25, 2007

Cliente IW Bank da 2 anni prima tutto rose e fiori adesso , rispondono sempre in modo evasivo specialmente , le famose email del servizio info di IW Bank , circa la chat si puo’ aiutare , ma mi sembra molto peggiorata . risultato ,chiudero il conto con i IW e cerchero un altra banca online .

29. Claudio - dicembre 2, 2007

E’ la prima volta che posso accedere ai miei soldi quando mi pare…
Utilizzo il loro free antivirus Micro Pc-Cillin e mi trovo benissimo.

30. Ave - dicembre 2, 2007

A me sembra davvero ok. Eppoi scusate perchè non utilizzate parole codici tipo PORCO-CANE op. MAIALA-CANE?
Spero di non aver offeso nessuno scusate.
L’unico nome CANE ve lo ricordate e PORCO, MAIALA ecc… ve li registrate…

31. Renato - dicembre 15, 2007

Sono cliente IwBank, da parecchio, penso da quando abbia aperto! NON ho avuto mai nessun problema, anzi fino ad oggi HO AVUTO solo vantaggi, Visto che le banche fisiche, PER ANNI, mi hanno fregato un sacco di quattrini di per operazioni . Per rispondere al signore di Palermo, per avere i soldi è semplici batsa avere un misero BancoPosta a costo zero, e fai tutti i trasferimenti che vuoi a costo zero!

32. Rosa Bs - gennaio 6, 2008

Da anni io e mio marito siamo correntisti della IWbank, quando non era ancora “di moda” operare on-line. Anche noi, al inizio ci siamo chiesti dov’era la fregatura, ma dopo anni abbiamo riscontrato solo vantaggi, (operazioni gratuite, carta di credito gratuita, ritiro contanti mezzo tutti sportelli bancari gratuiti, possibilità di gestione d’investimento sotto controllo, disponibilità di operare 24 h s/ 24 h da lunedi a domenica, ect…….) scusate sè è poco. Da nessuna banca “tradizionale” ho mai trovato servizi simili. La Iwbank ha tutta la nostra fiducia. CONTINUATE COSI, SEMPRE MIGLIORANDO IL VOSTRO SERVIZIO E LA NOSTRA COMODITA

33. Fabio - gennaio 11, 2008

I c/c online non sono indicati per i polli, che si fanno rubare tutti e 4 i codici di accesso perchè credono ancora negli asini che volano. IWBANK è la MIGLIORE banca italiana, online e non, ma cosa volete ancora di più, che vi dia il 1000% di tasso di interesse ? E’ sicura, funziona alla grande, interessi corrisposti sempre con puntualità svizzera, costi zero (inclusio bancomat e carta di credito), ottima assistenza…..trovatemi un’altra banca in Italia con le medesime condizioni di efficienza e convenienza e vi pago una cena.
Siamo i soliti italiani che trovano da lamentarsi anche sull’inesistente, come chi un po’ sopra si lamentava del tetto minimo di euro 2500 per poter beneficiare della carta di credito…ragazzi, se non avete manco quel piccolo deposito messo da parte, evitate di fare tanto i fighetti che girano con le carte di credito e ritornate ai cari, vecchi contanti, che fate più bella figura

34. Giovanni - gennaio 14, 2008

sono correntista da pochi anni ma mi trovo benissimo… come anche altri correntisti hanno dichiarato, operare on line non è da tutti. bisogna stare attenti a mille e dico mille volte mille alle truffe e alle richieste di invio codici. adesso ogni volta che fai operazione puoi ricevere sms e email. ti danno delle sicurezze che poche banche ti danno…. e inoltre come dicevano altri IWBANK ha iniziato non dico per prima ma quasi in Italia a fornire tanti servizi a costo zero.. Prima avevo bancoposta ma spendevo quei maledetti 34 euro all’anno perchè facevo molti bonifici senza nemmeno avere interessi sul conto. con IWbank non spendo niente oltre i 30 euro di bollo statale e inoltre ho carte gratis……. Prima di attaccare, riflettete.

35. Luca - gennaio 18, 2008

x Roberto
se prima di parlare a vanvera lei avesse letto (ma dubito che sappia farlo) il prospetto informativo di IWbank forse non avrebbe perso tempo a scrivere certe ****ate.

Dire certe cose “per sentito dire” fa male all’informazione.

E’ dal 2002 che ho chiuso i rapporti con le banche fisiche perchè stanco di spese inutili. Uso ed userò solo banche on line ed al momento IWbank non ha rivali per comodità e costi.
Scaricate i prospetti informativi, leggete e confrontate.

36. Emanuele - gennaio 23, 2008

Che IWbank offra condizioni spesso vantaggiose rispetto a quelle di altre banche è innegabile, che sia più sicura di altre banche non è vero, perchè tantissime offrono livelli di sicurezza elevati e chiavette con generazione di codici (Banca San Paolo, Unicredit, ecc..). Qui, però, si è perso di vista il nocciolo della questione e, a dirla tutta, nel caso specifico IWbank dovrà risarcire, poichè è COLPA GRAVE delle banca aver autorizzato un gran numero di operazioni, senza avvisare il correntista di questi movimenti quanto meno “anomali” rispetto all’utilizzo usuale del conto. Da questo punto di vista, fortunatamente, la legge italiana difende il “consumatore”, sarebbe comunque opportuno attivare, per qualsiasi tipo di conto, tutti quei servizi informativi (gli sms ad esempio) che consentono di verificare in tempo reale l’eventuale utilizzo illecito da parte di terzi del proprio conto online.

37. Gianca - gennaio 29, 2008

Ragazzi io ho mandato un email a quelli di iwbank perchè ancora non mi è ancora arrivato il token e il nuovo pin1 per le nuove normative di sicurezza……come un pirla gli ho inviato pure 3 cifre del mio codice pin 1 e 2…dite che riescono a gababrmi i codici?

38. Marcantonio - gennaio 30, 2008

Si accusa una banca online SENZA PROVE!!!
Troppo facile se il cliente si fà sottrarre i codici e poi si può incolpare sempre e comunque la banca.
Entrare nel conto online è IMPOSSIBILE senza disporre dei codici di accesso: per di più se si sbagliano 3 tentativi consecutivi il conto viene bloccato.
Dunque, direi che OGNI EVIDENZA E’ CONTRO IL CLIENTE: si è fatto sottrarre i codici in qualche modo. Non ne sarà consapevole, posso crederci, potrebbe essere stato un trojan sul proprio pc…
In ogni caso è palese come qualcunaltro abbia potuto disporre dei codici. E comunque, dai numeri di cellulare ricaricati potrebbe partire una bella indagine. La prima cosa da fare è una petizione non contro le banche ma CONTRO LE COMPAGNIE TELEFONICHE: in questi casi se il titolare del conto addebitato volesse il riaccredito della somma si dovrebbe chiedere proprio a loro!!!!!!!!

39. Gabriele ,Bologna - febbraio 6, 2008

Ciao a tutti sono correntista e trader da anni di iwbank ..penso da quando ha aperto…e anche se la utilizzo insieme ad altre banche ho seguito l’evoluzione nel tempo ,complessivamente direi che e’ molto valida la loro offerta..loro sono stati un po pionieri e hanno costretto le altre banche tradizionali a muoversi con l’online quindi onore al merito..
poi e’ chiaro che il pishing e’ ormai un problema ma basta fare attenzione e non rispondere a quelle mail..se dovessi dare un voto darei a iw bank 8..provate a veder per esempio i costi di san paolo e il conto web..layout brutto ,complicato e caro!

40. GioBar - febbraio 9, 2008

IWBANK, UNICredit e il gruppo Banca Intesa ha la chiave di elettronica per disposizioni bonifici e per tutti i pagamenti! Altre banche si stanno adeguando! Io personalmente uso per le connessioni per òe disposizioni bancarie il Notebook con S.O. Vista x64 con ie7x64!!!

41. Elena - febbraio 13, 2008

Sono una correntista IWbank da anni. L’unica banca che offre corsi di trading gratis… l’unica che offre TOKEN gratui; l’unica che offre BANCOMAT, CARTE DI CREDITO, ASSEGNI gratis; l’unica che offre lo sportello aperto fino alle 18.00 di sabato nel centro di Milano… cosa volere di +? Davvero….. sono SUPER SUPER E RIPETO SUPER SODDISFATTA… ho anche un conto con Cariparma per un finanziamento che per fortuna scade a 05/2008 e per avere il conto on line pago 1,03 al mese + l’invio degli estratti conti + l’invio del documento di sintesi + le spese di tenuta conto. Vi sembra un paragone questo con IWBANK? In effetti con i prestiti non sono molto competitivi, io ho trovato la Santandere Consumer che ha gli interessi + bassi, ma insomma, IWBANK dovrà guadagnare in qualche modo o sbaglio??
E poi ragazzi, il sito di IwBank è proprio una figata!!! Addirittura puoi gestire un BILANCIO FAMILIARE personalizzando in diverse categoria i movimenti … SPETTACOLO!! infatti so quanto spendo di benzina, in spesa, abbigliamento… tutte cose che pago con Bancomat… eheheh

Salutoni Elena

42. Alessandro - febbraio 15, 2008

Io sono cliente IWBANK e concordo con Elena, sono SUPER SUPER soddisftto e non la cambierei con nessun altra banca al mondo. L’azione ingenerosa di Striscia la vedo molto losca, una sputtanata di quel calibro per 24mila eruo che tra l’altro non dipendono certo dalla banca mi sembra veramente nascondere ben altro. Spero IWBANK abbia chiesto i danni. Sappiamo tutti che ci sono centinaia di scheletri nell’armadio in tutte le banche “tradizionali”, traditrici, trafficanti, trangugia e divora, truffaldine, ma Striscia ovviamente non contrasta i potenti, questo è un lavoro più arduo che lasciano a “Report”.
Questo paese mi fa sempre più schifo!

43. Lucio - febbraio 15, 2008

Da quanto leggo consigliate IWBANK al cospetto di una banca tradizionale (delle quali mi sono rotto per l’infinità di spese inutili applicate)? Ancora un quesito: che rischi comparta attivare IWPower (dalle note informative sembra nessuno, ma ogni forma di investimento cela sempre qualche rischio) ?. Grazie

44. Beppe - febbraio 16, 2008

Da più di due anni intratengo un conto online con iwbank.

Niente da dire funziona sicurissimamente !!!!!!

Piuttosto bisogna stare attenti a divulgare i codici !

saluti

45. vincenzo - febbraio 22, 2008

sono per adeso sodisfato del apertura del conto e con iwbank e un raporto piu che valido e penso che la banca e una serita piu che buona bisogna a stare molto attenti dalle persone su internet perche fono paura.

46. Andy - marzo 3, 2008

Dai commenti di questo forum ancora una volta emerge una amara realtà e verità italiana per cui le banche tradizionali ed online, potranno dormire sonni tranquilli di fronte alla “pollaggine” di certi correntisti tutti intenti a sterili polemiche se on-line sia meglio oppure no o sia meglio IWC o fineco, etc……
Anzitutto chi pensa che on-line siano diverse dal tradizionale è un illuso dal momento che dietro ci sono i soliti gruppi con tutti i loro difetti e mancanza di trasparenza e spregio verso il consumatore italiano.
Duole vedere certi commenti del tipo se l’è meritata etc, xchè doveva essere più esperto, etc…..la realtà invece è un’altra in un sistema democratico e di DIRITTO le banche devono sempre rispondere, (a meno che non si dimostri CONCRETAMENTE la grave colpa o dolo del consumatore) anche perchè fino a prova contraria NON ESISTE UNA PRESUNZIONE DI RESPONSABILITà DELL’UTENTE soltanto perchè la banca adotta sistemi considerati sicuri.
NON esistono sistemi a prova di hacker, come non esistono procedure o controlli a prova di falla, ed i recenti fatti avvenuti in banche d’Investment lo dimostrano ampiamente….
Che poi alcune diano un servizio migliore ci può anche stare, ma state sicuri che quando i VS. soldi spariranno misteriosamente dal cc on-line preparatevi ad un calvario che non finirà più per cercare di riavere quello Vi aspetta.
Paradossalmente le banche cd. più sicure saranno quelle che vi opporranno più eccezioni, poco importa se magari il dipendente bancario disonesto ha trovato il modo di sapere i vostri codici o li ha venduti a terzi truffatori (qs cose sono accadute e accadranno sempre) quindi mi fanno ridere quelli che si trincerano dietro parametri di sicurezza….l’unica difesa contro le banche è il Diritto e la conoscenza dei propri diritti.
RicordateVi che tutti i sistemi di alerting sms od antifurti vari fatti pagare all’utente cliente vanno a discapito vostro non certo a difesa ed alle banche ed agli ISTITUTI di credito in generale servono per potersi esonerare dalle loro responsabilità verso i consumatori.
Quindi prima di firmare qualcosa cercate di capire prima che diritti e garanzie avete in caso di frode, tutto il resto è aria fritta.
Saluti

47. Marzio - marzo 10, 2008

Io ho SanPaolo zerotondo; zerotondo, va detto, è anche l’interesse che danno, tuttavia se si opera online i costi sono nulli (al di là dell’imposta di bollo annuale). Chiaramente un conto così è di gestione: ci terrai solo quello che ti serve per bollette, spese spicciole etc. ma devo dire che non ho mai avuto sorprese strane e soprattutto hanno aggiornato tutta la clientela con la chiavetta genera codici (gratuita, obbligatoria per tutti, sia per l’accesso al sito sia all’atto di fare un bonifico), e il servizio sms per ogni bonifico effettuato è altresì gratuito. Per avere un po’ di interesse, non vi resta che aprire un Conto Arancio: la sicurezza di Conto Arancio dipende da quella del conto corrente di riferimento con cui lo aprite e pertanto io sono tranquillo e soddisfattissimo. Inoltre alla base di tutto c’è quell’antico adagio che già altri hanno ricordato: PATTI CHIARI AMICIZIE LUNGHE. Trovate le condizioni poco chiare o poche vantaggiose? Non aprite quel conto. La sicurezza non vi pare all’altezza? E allora non fidatevi. L’importante è che fosse tutto chiaro dall’inizio.

48. Giuseppe - marzo 11, 2008

ma se debbo (per ipotesi) versare del liquido ?
Giuseppe

49. giovanni - marzo 17, 2008

Per Lucio; IW power e’ un buon strumento per scegliere quanti interessi prendere e con che durata fare l’investimento. Stai attento pero’ a non recedere dall’investimento prima della scadenza: i soldi ti ritornano, senza interessi ma non potrai piu’ reinvestire, fino a dopo la data della scadenza dell’investimento da cui hai receduto.

Faccio banking con IWBank da 3 anni e devo dire che rispetto alle altre banche Italiane, sono davvero dei pionieri in termini di azzeramento costi.
Se invece la paragono con la mia banca Inglese FIRST DIRECT, beh, in termini di customer service e di semplicita’ operativa, IWBank e’ ancora un po’ indietro.

La cosa piu’ ridicola che leggo e sento a riguardo delle banche online, e’ che sono meno sicure di quelle tradizionali. Gia’, andate a chiedere a quelli della Popolare di Lodi, che di online non aveva nulla, anzi si vantava del proprio attaccamento al territorio e della sicurezza del banking tradizionale, che fine hanno fatto i loro soldi.

Online o no, le banche sono banche. Ovvio che vogliano fare profitto, Altrimenti si chiamerebbero NPO (Non Profit Organizations), e non sarebbero banche.

Il punto e’: tu cliente quanto sei pigro? Se lo sei tanto, e non vuoi adeguarti al banking online (specialmente per qunto riguarda NON DARE I TUOI DATI AD ALTRI) allora vai da una banca con migliaia di sportelli, e se paghi le commissioni, non ti lamentare, perche’ il personale e le agenzie, costano.

50. merica - aprile 2, 2008

sono la otto mesi cliente della IWBANK e posso dire che sono molto soddisfatto,specialmente nei interessi che praticano,io nella mia ex banca sotto casa, la B.P.V.non ho mai preso un euro d’interesse,anzi per il conto corrente dovevo pagare 13,50 mensili,mentre la IWBANK ti da tutto gratuito e con il tasso d’interesse del 4% lordo,vi volevo dire che nessuna banca ti da il bancomat per prelevare da tutti gli sportelli europei gratis.
Pensatici prima di parlare e male di questa banca.

51. massimo - aprile 2, 2008

Mi congratulo con striscia, che per fare audience ha dato voce a uno che s’e’ DI SICURO fatto fregare i dati.
che si sia fatto pescare col phishing (ma chi e’ cosi’ idiota da dare la password a uno che dice di essere il direttore di banca?) o perche’ ha sul suo pc qualche spyware (continuate ad andare sui siti porno e warez!), non ha importanza. o sei capace a usare un pc, o usa le banche normali.
se non sai come funziona lo sterzo, non puoi pretendere di guidare, finire contro un albero e poi lamentarti che la macchina non ti ha preservato dal fare incidenti.

52. X-FiRe - aprile 17, 2008

Salve a tutti,
devo dire che il servizio di striscia la notizia non l’ho visto, ma di questa banca non ci si può lamentare assolutamente sulla sicurezza. Il tema sicurezza web e informatica mi è sempre interessato e per anni ho letto di cotte e di crude e posso dire che questa banca è sicura! Lo si vede già che per la parte “privati” è tutto cifrato in ssl 256 bit in rete. Per l’accesso c’è bisogno della username, della password (che puoi anche su una tastiera virtuale per evitare che eventuali keylog se la salvano) poi di recente è stata introdotta la regola che tutti i correntisti devono avere un token e quindi una seconda password sempre a scelta dell’utente + una password “usa e getta” che viene generata ogni volta da questo token. Da come si capisce l’accesso è blindato, già solo perchè ci vorrebbe sempre un token per entrare fa capire che se uno entra nel conto ha accesso fisico al token stesso perchè non esistono 2 token che generano la stessisima password e poi non è riproducibile nel tempo, quindi una volta usata, non capiterà mai più che verrà rigenerata.
Il giorno che è uscito lo scoop i token erano ancora “facoltativi” e non tutti lo avevano, ma comunque per accedere c’era bisogno di una user e password e la banca inoltre chiede una password dispositiva per le operazioni tipo bonifico, che è completamente diversa dalla password di accesso.
Io sono correntista iwbank da 5-6 mesi e non mi lamento per niente. Anzi è un’ottima banca, la più economica in assoluto e salvo qualche variazione contrattuale che stravolge la banca intera, penso di rimanerci a vita! Visto che prende solo 34-35 euro all’anno per il bollo allo stato. Tutto il resto è gratis.
Ciao a tutti!

53. Kriss - aprile 23, 2008

Salve, un appunto x Marzio: con i tempi che corrono il conto corrente serve solo a questo (spesucce, bollette ecc) poi, si va in rosso…quiindi…
Comunque non credo che nessun istituto bancario sia filantropo, anzi si fanno i propri interessi. SE noi consumatori paghiamo di meno è perchè loro, on line, hanno meno spese. Tuuto sta nel fare anche noi i nostri interessi, fermo restando la sicurezza del conto on line. Anch’io ho lo zero tondo e il sistema sembra piuttosto garantito contro le frodi, salvo che non si risponda ad email fasulle o si diano i codici ad altri. Comunque il sistema sms di avvertimento è ottimo, per ogni operazione.
Intesa San Paolo, con zero tondo ha l’unico problema che , se vai in rosso scattano segnalazioni e penali, anche per pochi euro. Un po’ di elasticità, senza dover chiedere il fido, costringendoti a fornire una serie di garanzie, avrebbero potuto fornirla, per il resto non è male.
Questo per chi non ha la possibilità di fare investimenti, come me…
Ciao Kriss

54. Luca - aprile 27, 2008

Qui il problema non è IW BANK ma ogni singola Banca in Italia. Tutte le Banche rubano solo che non ce ne accorgiamo in quanto lo fanno a “piccoli sorsi”. E non c’è sicurezza che tenga !!!!!!!!!!
Ciao

Luca

55. Rigoberto Menchu - maggio 4, 2008

Il correntista è Sacro solo se non è così cretino da dare i codici di accesso a degli estranei che spacciandosi per la banca mandano
e-mail del tipo: “gentile amico, prego noi verifica tuo conto causa problema, prego lei inserisca suo codice per verifica noi conto” ecc. ecc., bisogna proprio essere dei coglioni a rispondere a una mail di questo genere anche se contiene il logo della banca. Invece di chiudere le banche on-line, bisognerebbe chiudere le banche “fisiche” che ti truffano proponendoti bond argentini e “prodotti” parmalat, sapendo che sono “articoli” di cui disfarsi velocemente. L’anno scorso ho affidato alla mia banca “fisica” 20000 neuri che mi hanno consigliato di investire in un loro fondo di investimento STRASICURO CON CAPITALE GARANTITO NO BOND NO PARMALAT, sapete quanto mi hanno reso in un anno??? 45 neuri lordi, quindi calcolando l’inflazione ho perso circa 550 neuri.
La risposta della banca alle mie lamentele è stata che le borse nel 2007 sono andate male!!! Bastardi.
Quest’anno ho aperto il CONTO ARANCIO, e ho cambiato la banca “fisica”. Alla nuova banca si sono subito accorti che avevo un saldo molto alto e mi hanno proposto un investimento che garantisce il 3% di interessi annui. Quando ho risposto che ero in attesa di attivare il CONTO ARANCIO, me ne hanno proposto un altro con gli interessi al 5% anno. Quando ho chiesto di cosa si trattava, ho scoperto che erano obbligazioni della banca rimborsabili dopo anni e che tra l’altro non sono coperte dal fondo di garanzia sui depositi bancari. Fanculo.

56. promotorbuster - maggio 8, 2008

Ma se striscia è interessata a fare servizi sulle banche, perchè non ne fa uno su Mediolanum, la banca costruita intorno a te ? (occhio quando, per costruire, ti passano dietro ….)

Che manchi materiale al riguardo?

57. libera - maggio 9, 2008

SUPER IW BANK!!!!!!!
Sono davvero soddisfatta della mia nuova banca.Niente a che fare con tutte le altre banche “ladre” che ho avuto finora il dispiacere di incontrare!Dopo una luuuunga indagine di mercato….sono giunta alla conclusione che
IW BANK è una banca
seria,trasparente,precisa,affidabile,remunerativa,efficiente a svantaggi e costi 0.
La consiglio veramente a tutti…io sono di Caserta e ho conosciuto questa banca tramite internet.
IWBANK dove sei stata finora?All’inizio ero un pò scettica…essendo una banca….credevo che fosse la solita minestra…ma poi leggendo tutte le opinioni di milioni di persone che avevano già aperto il conto mi sono decisa.Per aprirti il conto devi effettuare il riconoscimento(ma questo vale per qualsiasi banca)a causa della legge antiriciclaggio.Ci sono tre tipi di riconoscimento:
1) effettuando un bonifico da un proprio conto corrente già esistente;oppure
2)tramite RID (Rapporti Interbancari Diretti) indicando CAB ABI e numero di un conto corrente precedente a lui intestato;
3) di persona (de visu)(se non si possiede già un conto corrente)recandosi di persona allo sportello IWbank di Milano portando con sè codice fiscale e carta d’identità.

Oppure se non sei di Milano come me, una volta al mese in ogni città italiana principale gli operatori della IWBANK fanno un tour per tutta Italia per effettuare il riconoscimento.Infatti il 6 maggio sono andata a Napoli alla filiale Centrobanca in Via Santa Brigida 51 e in un minuto ho fatto il riconoscimento.Massima professionalità e serietà hanno risposto ad alcune ultime mie domande e sono molto soddisfatta.
TIPOLOGIE DI CONTO
Con IWBank avete a disposizione tre diverse tipologie di conto. Il normale conto banking (il comune conto corrente), il conto trading per i trader, ovvero coloro che operano in borsa ed infine il conto per le aziende.
Io ovviamente ho scelto il conto banking dato che non avevo altre esigenze. Pertanto vi parlerò di esso, dei suoi vantaggi e di tutto quello che potrete fare con un click.

ISCRIZIONE
Iscriversi è semplicissimo, basta compilare un form con i propri dati ed in 5 minuti scarsi sarete un utente registrato.
Vi manderanno via email o via posta (decidete voi) il contratto da firmare, ed una volta firmato lo dovrete rispedire a IWbank.

Passiamo ora ad elencare tutti gli innumerevoli vantaggi:

1)assistenza online:è la prima volta che mi capita un servizio del genere…gli operatori sono pronti a chattare con te in qualsiasi momento per guidarti in tutte le tue operazioni…e se non bastasse…c’è anche assistenza telefonica al numero verde e via email;
2)il conto IWBANK è a costi zero(si paga solo il bollo statale di circa 30 euro l’anno come per tutte le banche);

3)il conto è online quindi potrete fare da casa comodamente tutte le operazioni che volete…bonifici,trasferimenti,pagamenti,acquisti tutto gratis a zero commissioni:
-Bonifici verso Italia ed estero con una serie di utili funzioni: archivio dei beneficiari, consuntivi in formato PDF e bonifici permanenti – Gratis
-Pagamento automatico delle utenze con addebito diretto sul Conto Corrente – Gratis
-Ricarica telefoni cellulari e TV Digitale Terrestre , in pochi secondi il credito è sulla SIM card o sulla tessera Mediaset Premium – Gratis
-Pagamento bollettini postali – NOVITÀ!
-Pagamento bollettini MAV – RAV e Ri.Ba – Gratis
-Pagamento canone RAI e Bollette Telecom; in pochi secondi e senza code allo sportello
-Pagamento delle imposte relative ai modelli F23-F24, ICI, Cartelle esattoriali
-ricaricare online IW BAG, l’innovativa carta di pagamento prepagata dal proprio conto
-Telepass Family per il pagamento immediato dei pedaggi autostradali
4)Con iw power(servizio aggiuntivo) puoi scegliere il conto di deposito (remunerato al 2,97 %):ogni giorno su 1000 euro depositati guadagni 0,08 centesimi di euro.Ogni 30 giorni su 1000 euro depositati guadagni circa 2,44 Euro.Comunque sul sito IWPOWER.IT cè il calcolatore di interessi.Puoi depositare anche solo 1 euro per un solo giorno.Gli interessi ti vengono accreditati sul conto ogni mese.Fantastico!Anche solo con 1000 euro depositati per un anno “e non vincolati” puoi recuperare i soldi del bollo statale.
Poi c’è IWPOWER a deposito vincolato a 30, 90 o 180 giorni remunerato fino al 3,24%netto (4%lordo)dove puoi guadagnare qualcosina in più ma sei libero di scegliere.Gli interessi sono i più remunerativi al mondo attualmente.

5)Carta Bancomat con prelievi illimitati da qualsiasi sportello in area Euro – Gratis (si avete capito bene….non pagate commissioni come per le altre banche se prelevi da uno sportello diverso dalla tua banca)Vi arriva comodamente a casa vostra gratis con tutti i codici relativi al conto e carte….quindi massima sicurezza.
6)Carta di Credito senza spese e senza canone, anche con pagamento rateale – Gratis

7)IW BAG, l’innovativa carta di pagamento prepagata e ricaricabile – Gratis
8)Assegni – Gratis,

8)Bonifici e Accredito Stipendio – Gratis
9)Accesso illimitato ai servizi di investimento

10)per prelievi e versamenti niente paura non dovete andare fino a Milano!!!!! perchè Iwbank è convenzionata con la Posta( 14.000 uffici postali: se volete vi inviano fino a casa gratis i bollettini per effettuare i versamenti alla posta sul proprio conto) e con le banche gruppo UBI(1.000 filiali del Gruppo UBI :Banca Popolare di Bergamo,Banca Popolare di Ancona,Banca Regionale Europea…e altre)
11) la promozione IWClub fino al 2011.
L’iscrizione è gratuita ed è possibile effettuarla nell’area clienti. (se vi iscrivete con il mio nick : MARCOVANBASTEN84
da socio presentatore riceverete subito 1000 punti
La durata è stata parecchio allungata rispetto alla precedente “versione” dell’IWclub. Infatti ora si ha tempo di accumulare punti dal 6 luglio 2007 fino al 30 novembre 2011.
Per accumulare i punti è sufficiente compiere delle operazioni. per esempio chi attiverà una carta IWBag riceverà 500 punti, oppure chi attiverà un Mutuo ne riceverà 5000,oppure chi si fa accreditare stipendio o pensione ne riceverà 2500,chi attiva la carta di credito IW ne riceverà 1000.Ad ogni ricarica di carta IWBAG se ne ricevono 25.
La lista completa delle operazioni che fanno accumulare punti e la lista dei premi disponibili sono facilmente reperibili sul sito di IWBank.
Tra i vari premi spiccano gli Ipod, i televisiori LCD, l’IPhone, Videocamere DVD e console XBox.

Secondo me vale proprio la pena sia di aprire il conto presso questa banca online. Giorno dopo giorno mi rendo sempre più conto di quanto sia stata ottima la mia scelta di rivolgermi a loro.
Appena ho un problema intervengono subito e mi trattano benissimo anche se ho sul conto pochi soldi e sono solo una studentessa (quindi non troppi movimenti) di ventiquattro anni.
Questo è il lato più bello.
Contentissima quindi di aver scelto IWBank: è un sogno diventato realtà! STRACONSIGLIATA!!!!

58. ORNELLA DEL ROSSO - maggio 10, 2008

evviva IWBANK! sono piu’ che soddisfatta e ringrazio chi me l’ha consigliata…peccato che non sono bravissima col computer ma per quelle semplici operazioni me la cavo.Meno male senno’ senza IWBank come avrei fatto?

59. Tassoman - maggio 10, 2008

Il messaggio del 9 maggio l’hanno scritto sicuramente gli operatori della banca

60. lucilla - maggio 11, 2008

Sono daccordo con TASSOMAN la mail del 9 maggio sara’ stata scritta da qualche interno ad iwbank!
Il mio parere e’ che iwbank risparmia sul SUO personale, la maggior parte NON DIPENDENTE E NON ASSICURATO-contratto di SEGNALATORE DI PREGI- alla faccia della sicurezza sul lavoro!
QUESTA “BANCA” recluta giovani ragazzi, neolaureati, senza esperienze lavorative alle spalle,non oltre i 30 anni e spesso non di Milano, che dovendosi mantenere su Milano, e dovendo iniziare a lavorare pur di mangiare, accettano di firmare un contratto di “segnalatore di pregi” che per chi non lo sa e’ una figura di collaboratore esterno alla BANCA, ma il paradosso e’ che invece questi ragazzi devono rispettare i turni stressanti di un CALL CENTER di 8/9 ore circa , col la cuffietta in testa, ed il TERRORE di perdere il lavoro, poiche’ all’interno c’e’ un TURN OVER incredibile. SI CHIAMA LAVORO SUBORDINATO RAGAZZI! MA IL CONTRATTO E’ DI COLLOBORATORE ESTERNO!!! (anche la cassazione recentemente si e’ espressa in merito al lavoro nei call center )
STRISCIA dovrebbe andare a farSi un giro nel CALL CENTER DI IWBANK,intervistare, se ne trova qualcuno disposto a parlare, DUBITO,gli operatori di call center e chiedere che tipo di contratti ci sono all’interno..il rapporto DIPENDENTE/SEGNALATORE DI PREGI e’ di 1 a 10..Io sono sicura che nessuno parlera’.. che striscia non strappera’ “confessioni” in merito a nessuno di loro, e che,poiche’ la policy interna e’ arrecare terrore di perdere il lavoro, nessuno avra’ interesse a perderlo!

Allora Signori vi chiedo:
lo sapete che per risparmiare pochi euro alla fine, state aprendo un conto corrente in una BANCA che sfrutta la disoccupazione con Contratti inesistenti e che tra quei bravi ragazzi , vittime di un sistema, potrebbe trovarsi a rispondervi all’800991188 vostro figlio vittima del precariato e di societa’ bancarie e non che vivono, crescono , SI ARRICCHISCONO , SI QUOTANO IN BORSA,
ed acquisiscono clienti, VOI, solo perche’ esiste la possibilita’ in Italia di reclutare nella propria azienda gente con contratti nulli?

RIFLETTETE, GRAZIE

felice55 - novembre 23, 2011

Dedicato a Lucia 60, il sottoscritto in banca ha lavorato 35 anni e ho anche fatto il call center, imposto non risciesto, con turni sabati lavorativi ecc ecc,. Bene per contratto, noi facevamo consulenza informatica per le agenzie, ci dovevano passare di grado perchè era un uffico “specializzato” dopo due anni, siamo stati rimessi nelle agenzie allo sportello dopo un anno e 11 mesi.
Per quanto riguarda il precariato la GRANDE banca dove ho lavorato mandava in prepensionamento 2000 col massimo dell’anzianità e magari col grado che gli costavano più di 2000 euro al mese sostituiti da 600/700 ragazzi col contratto a tempo determinato.
Quindi tutte se possono si comportano allo stesso modo “chi è senza peccato

61. PUSTOLAVIVENTE - maggio 16, 2008

x lucilla: meno male che sei arrivata te a dire come funzionano i contratti IN QUALUNQUE CALL CENTER ITALIANO, non c’è bisogno di scomodare iwbank per dire come stanno certe cose…se poi vogliamo possiamo estendere il discorso ad ogni nuovo giovane lavoratore che si immette per la prima volta in una qualunque industria italiana ed è costretto a subire abusi contrattuali di ogni tipo prima di poter essere considerato in maniera quantomeno dignitosa…bisogna mangiare la merda, purtroppo!il precariato l’abbiamo permesso noi, grazie al disinteresse pressochè totale nel momento in cui certe leggi venivano approvate da chi voleva inchiappettarci alla grande e sventolava il mito dell’occupazione per tutti!Ora a me non frega un’emerita mazza degli operatori di call center, il mio obiettivo è trovare una banca che mi inchiappetti meno di quanto non facciano le altre, hai recepito il messaggio?Questi discorsi da sindacalista consumata dovevi farli prima che certe leggi venissero approvate, non dopo e non puoi prendertela con le banche se sfruttano i “bug” di un sistema legislativo scandaloso in materia occupazionale(cosa che fanno tutte le imprese italiane)!Comunque c’è sempre il caro vecchio materasso, quello funziona ancora stai tranquilla, puoi metterci tutti i quattrini che vuoi che nessuno(forse)teli verrà a rubare!Ah per inciso io le mie operazioni con iwbank mele gestisco da solo e non mi serve nessun operatore di call center!Infatti data la loro preparazione, questi sono del tutto superflui, come lo sono ad esempio quelli dei call center delle compagnie telefoniche o delle linee adsl. Se vuoi puoi farli licenziare tutti, sono sicuro che dal profondo della loro precarietà ti ringrazieranno, in attesa di LEGGI E CONTRATTI MIGLIORI…ciao ciao

62. Marcone - maggio 23, 2008

Se volete iscrivervi ad IWCLUB
usate il mio nick: MARCONE
è sicuro al 100% (soddisfatti o rimborsati*)

*Se non ricevete i punti entro 15 gg contatto io stesso per voi il
servizio clienti IWCLUB

63. kinolife - giugno 4, 2008

Il dubbio permane.
Quale banca ti da la sicurezza/affidabilità nel gestire i nostri soldi?
Nessuna !!!
Allora credo sia meglio una banca dove i costi di esercizio sono bassi e gli interessi migliori.

64. gimasc - giugno 9, 2008

x libera..
ciao ho attivato IWclub a tuo nome 🙂
thanks a tutti per le indicazioni.. io in effetti ero piuttosto incerto ma mi sembra di vedere commenti positivi..
speriamo bene 🙂

65. Luca - giugno 15, 2008

Sono cliente IWBank ormai da poco meno di tre anni.
Finora tutto bene. Promesse mantenute. Spese irrisorie.
Prima, Unicredit, mi “fotteva” 130-140 euro l’anno non so per cosa.
Il giorno che ho chiuso il conto hanno cercato in mille modi (a tutti sarà successo…) di convincermi della comodità di avere un cassiere in carne e ossa! Antipatici e cafoni come pochi!
La chat di IwBank è invece rapida ed efficiente.
E inoltre il “salto” verso il Token ha certamente aumentato il grado di sicurezza.

66. Fabio - giugno 17, 2008

Sono stato tra i primi clienti.
Sempre soddisfatto e servizio puntuale. Pochissimi grattacapi ma vorrei vedere chi non ne ha con gli sportelli tradizionali.

Io dalle banche online non voglio piu’ tornare allo sportellista ignorante e arrogante. E ci sono poche altre banche online cosi sicure e gratuite.

Cosa si puo’ volere di piu’ ? Poco. Solo, sempre maggiore sicurezza.

Cosa si puo’ rischiare ? Che IW inizi a fare pagare a poco a poco le operazioni. Ha iniziato a azzerare il tasso creditore e ha avuto subito una emorragia di denaro verso IngDirect, cercando poi di rimediare con IWpower.

Esistono altre banche presso cui muoversi velocemente quindi spero per loro che stiano attenti a non perdere clienti.

Io sono tuttora molto soddisfatto ma mi muoverei immediatamente presso altri, nel caso.
In fondo, con Internet bastano un paio d’ore piu’ qualche formalità.

In ogni caso, finora tanto di cappello a IW.

67. 1b - luglio 8, 2008

adesso c’è un offerta di interesse altissimo…4 e rotti netti
ma come fanno??? se fossi sicuro di rivederli cresciuti glieli affiderei pure i miei risparmini…
adesso ho conto arancio, mi trovo abbastanza bene, però non si sa mai

68. marco - luglio 16, 2008

è così difficile sapere dove sono finiti quei soldi? i numeri ricaricati avranno un intestatario, avranno chiamato qualche 899 da loro gestito, se no a cosa serve avere 96 sim card?

69. Pigolino - luglio 31, 2008

Sono cliente da 2 anni. E sono soddisfattissimo.
E’ la mia unica banca, ora.
Mi danno interessi che le altre banche, specie quelle non on-line, si sognano, non pago nulla di commissioni se non l’imposta di bollo (2,85 al mese), prelevo da qualsiasi bancomat senza spese, ho una carta di credito che non mi costa nulla neanche le commissioni ai distributori, in ogni istante ho il controllo della situazione, sono sicuro perchè mi regalano l’antivirus e ho il token cioè il generatore di pawword usa e getta, c’è pure una raccolta punti in base alle operazioni che si fanno, per ottenere il 4,25% NETTO basta tenere vincolati i soldi per 6 mesi!

Cosa volere di più? Un piccolo interesse sul conto corrente normale (su cui non pagano nessun interesse, ma tuttavia non costa nulla), magari che sulla carta di credito restituiscano parte del denaro speso.

Per me IW Bank è grande!

70. giulio - agosto 1, 2008

io ho il token!!i codici li da all’istante e dovrebbe averlo anche lui,come mai lui non ce l’ha?nei conti on line bisogna stare un po attenti!!

71. Mirco - agosto 17, 2008

Ma per avere la carta di credito IW basta solo avere i 2500€ sul conto oppure anche l’accredito dello stipendio? Grazie
Anticipatamente

72. Paolo - agosto 21, 2008

una domanda, il rosso in queste banche on-line è contemplato?
Ad esempio l’apertura di un fido è possibile?
Al momento sono in Unicredit, Bipop Carire e mi ” pelano ” di spese…poi non sono affatto chiari e le comunicazionoi scarse ( ma credo sia un problema della mia filiale )
Grazie dell’attenzione

73. Michele - agosto 28, 2008

Certo che se per effettuare disposizioni da questa banca on line serve soltanto l’accesso al proprio conto on line anzichè l’aggiunta di una chiave elettronica che genera un codice diverso ogni minuto per ogni disposizione rendendo impossibile a chiunque usare soldi altrui, hacker o possessore di codici altrui che sia (cosa che ad esempio unicreditbanca fa da anni) allora c’è un po’ di ignoranza e pirlaggine diffusa.

74. Claudio79 - settembre 1, 2008

ciao, sn correntista di fineco dal 2002 e stavo valutando la possibilità a passare a iwbank, vorrei sapere le differenze ma purtroppo nessuno te le da.
le diferenze che ho scoperto è che la fineco ti fa pagare ogni mese 5.95 a scalare (es. accredito stipendio 1 euro in meno) o che fino a 2000 euro ti da lo 0.25% lordo su quello che hai in deposito cosa che iwbank n ha, a meno che non trasferisci parte dei soldi nei vari depositi.
carte di credito gratis
bancomat gratis
prelievi gratis
Una cosa mi ha allarmato, ed è la risposta di ceasar del 28 agosto che gli hanno rifiutato un prestito di 5000 euro.
io con fineco avendo il conto da più di tre mesi mi hanno accettato il prestito di 6000 euro (x la mia moto ) in appena 2 giorni senza batter ciglio.
e iwbank ????
Una precisazione a chi dice che non serve a niente fornire la carta di credito a chi non ha neanche 2500 euro nel conto….bhe , rispondo dicendo che la carta di credito è stata inventata proprio x chi non ha una liquidità momentanea.
Di certo chi ha soldi, non se ne fa nulla della carta di credito. e poi Per l’attivazione funziona allo stesso modo anche con la fineco, l’importante che ci sia un deposito di 2000 euro o qualcosa del genere.
Spero di trovare quel genio che mi fa una tabella comparativa di una delle banche numero 1 che è fineco , solo così potrò capire che passare ad iwbank è il male minore tra le banke 🙂
grazie

75. Cris - settembre 3, 2008

x Claudio 79
http://www.pattichiari.it
utile per paragonare i conti
ciao

76. Claudio79 - settembre 3, 2008

grazie

77. Valerio - settembre 7, 2008

Da quando ho apero il conto non ho smesso di consigliare agli amici e colleghi di cambiare banca per IWBANK.
I costi sono praticamente nulli e la possibilta’ di prelevare senza costi presso qualsiasi ATM in zona Euro (quindi in piu’ di mezza Europa) e’ impagabile.
Certamente, il conto online presenta i suoi rischi e al ragazzo di Striscia va la mia solidarieta’ ma basta prendere alcune precauzioni come accedere al conto solo da PC di cui si puo’ fidare.
Starei alla larga dagli Interner Cafe ad esempio.

Saluti
Valerio

78. Simone - settembre 12, 2008

Ho un conto su Iwbank da anni, ed è eccezionale e conveniente anche per i giovani. Basta essere un poco furbi per non farsi fregare. Se una persona non è un po’ esperta di computer, allora non è adatta alle banche online, altrimenti non ci sono problemi.
Saluti
Simone

79. stellina - settembre 26, 2008

Con Banca Sanpaolo ho il c/c zerotondo e, a parte, sempre con SanPaolo, vari investimenti “bloccati”. Sarebbe più conveniente ritirarmi definitivamente dalla Banca e optare per IWBANK? E come fare per con gli investimenti a scadenza della SanPaolo? Sono costretta ad aspettare la scadenza per ritirare i soldi e chiudere, allora, per sempre con SanPaolo?
Non so che fare… Mi sono arrivati i moduli Rendimax da firmare (dopo aver chiesto informazioni online al sito) e se non invio i moduli firmati, che succede? Devo comunque inviare una lettera raccomandata di disdetta?

80. stellina - settembre 26, 2008

RENDIMAX è una banca online che garantisce il 4,75 % di interessi

81. Fabrizio - ottobre 7, 2008

Ho Iwbank da 4 anni e sono super soddisfatto del loro servizio!!! La sfutto per depositi, trading e iwpower nonché per effettuare bonifici e altre disposizioni. è ottima, aggiornata, rivolta al cliente e non costa praticamente nulla. Tutto di guadagnato, anche la SICUREZZA!!! Il token ti garantisce al 99,999999% (lo 0,0000001 lo prendo come riserva per la mia ignoranza che potrebbe lasciare qualche lacuna ai maleintenzionati).
PS vengo da fineco e secondo me la chiarezza e la funzionalità di IWbank non hanno paragoni.

l’unico difetto sono le azioni che mi hanno deluso per il loro pessimo trend. Evidentemente il mercato non rispecchia la soddisfazione del cliente bensì l’ignoranza della massa!

82. r.lollo - ottobre 8, 2008

Sono cambiate le cedole di versamento, e bisogna segnare il motivo dell’ operazione : non capisco perchè in intesa s.paolo e bpm mi hanno invece detto che loro non hanno nessuna disposizione in proposito; ho visto i loro moduli di versamento e non contengono alcuna dicitura. Tra l’ altro, leggendo il decreto legislativo 231 non vi ho trovato alcunchè di vincolante per l’ istituto di credito nell’ operare un formulario di fattura simile a quello rilevato nei nuovi modelli Iwbank: diciamo che secondo me, per come l’ hanno fatta, la cosa lede la privacy e va ben oltre la noprmativa del 231 che è sacrosanta nel merito: a mio parere se le cose resteranno così iwbank si inimicherà molti clienti, che si sentiranno “sotto indagine” (ma poi chi garantisce che dietro questa vecchia storia del riciclaggio , i dati non saranno incrociato col fisco?)

83. Gaspare - ottobre 10, 2008

Ho Iwbank ormai da piu’ i 2 anni, debbo dire che mi trovo davvero bene, è molto snella veloce e comoda, soprattutto trovi sempre qualcuno in chat ( anche di sabato e dopo le 17,00!!!!!!!!!!) a cui chiedere eventuali quesiti.
Ma poi il bancomat sempre gratis ovunque lo utilizzi……!!!!!!
ed inoltre la carta di credito gratis,ma po che dire del MERAVIGLIOSO T O K E N, certo tutto può succedere, ma un hacker andrà a cercare altrove, a meno che non cerchi qualcuno in modo particolare ed esclusivo.
Credo che IWBANK sia al top delle banche online in Italia.

84. Fabrizio - ottobre 22, 2008

Ciao,

io sono indeciso se passare o meno a IW bank..quello che non mi convince è solo il conto deposito power..non è ben specificato ma credo che si tratti della stipula di un pronti contro termine con la banca con sootostanti titoli di stato..la cosa nn mi convince queste forme di investimento non sono coperte da garanzie di alcun tipo se non quella del bot sottostante (e se ativi laopzione turbo non hai nemmeno quella).
In merito al discorso sicurezza credo che si tratti solo di sfortuna perchè come qualcuno ben diceva non esiste un servizio sicuro al 100%. A tal proposito vorrei chiedeervi se pensate che sia meglio il token oppure il servizio di sicurezza (che usa chebancha!) della matrice delle password.

Saluti.

85. Piero - ottobre 22, 2008

Ciao
Sinora ho avuto Zerotondo di Intesa e mi andava bene per la gestione delle spese ordinarie online.In più anche la sicurezza di generare carte di credito virtuali o/e ricaricabili. Ora, con un po’ più di liquidità disponibile,mi guardo attorno: Iwbank? conto arancio? cos’è conto Profilo 5% lordo? Nelle mail sopra non ho trovato niente sulle spese per la gestione di BOT in Iwbank?? In Intesa fanno molto affidamento sul TOKEN ma mi sta venento un grosso dubbio: so che ci sono dei genietti che scrivono programmi che producono i numeri seriali ,le chiavi di attivazione di tutti i programmi, anche di Vista, ora SIAMO SICURI che non sia possibile scrivere un programmino compatibile con le 6 cifre di un token esaminato!!!! altro che sicurezza allora…

86. Massimo - novembre 1, 2008

Sono correntista IWBank da febbraio ’08; rispondo brevemente a chi chiede qual è la differenza principale da altre banche online italiane: la prima, ed è quella che la distingue nettamente dalle altre, è la possibilità di effettuare trading online con strumenti molto avanzati, alcuni di questi totalmente gratuiti. Non sono laureato, ho una semplice maturità classica, ed il 12 giugno, IWBank ha cambiato la mia vita, come? Sono andato a seguire un corso GRATUITO a Salerno, più per curiosità che per altro, su tecniche di trading, a cura di uno dei più famosi trader italiani, Paolo Serafini. Ci ha mostrato, nel brevissimo tempo a disposizione, alcuni trucchetti e “dritte” per operare sul Mercato italiano, naturalmente sfruttando il conto aperto con IWBank. Lui personalmente, non perde 1€ in Borsa da circa 20 anni…e ci ha fatto vedere come alla chiusura della giornata, ha chiuso varie posizioni in guadagno di oltre 2000€…e a detta sua è andata anche male…da lì ho preso lo spunto, e da agosto ad oggi, ho guadagnato circa 3000€ in operazioni di trading, grazie ad IWBank, e naturalmente ai miei “modesti” studi. IWBank è nata come banca per trader, leggetevi la storia…avere un conto aperto lì solo per risparmiare sui costi fissi e per incassare i miseri guadagni dei titoli di Stato, non serve a nulla, a parer mio.
Saluti, Max

87. daniele - novembre 5, 2008

attenzione a tutti coloro che hanno un conto trading su iwb ed operano con i derivati iwb presenta un disallineamento tra piattaforma che vedete in linea e risk manager (organo di controllo della banca) il quale in alcuni momenti vede la posizione in essere con differenze anche pari all’80% portando così in chiusura d’ufficio le vostre posizioni e a perdere tutto il capitale fino che siete in tempo FUGGITE DA IWBANK quanto descritto sopra è documentabile e già oggetto di cause legali civili

88. FEDERICA - novembre 5, 2008

AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOO IWBANK è ENTRATA NEL MIO CONTO SI è PRESA 33000,00 EURO MI SONO ACCORTA GLI HO CHIAMATI E CON FATICA HANNO RICONOSCIUTO L’ERRORE DICENDOMI CHE SI ERA VERIFICATO UN ERRORE CONTABILE I SOLDI ME LI HANNO RIACCREDITATI OLTRE 2 GIORNI DOPO SENZA NEMMENO CHIEDERE SCUSA IO HO UN CONTO CON LORO E OPERO SU PIATTAFOMA QUIK TRADE 2.0 CON QUESTO SCHERZETTO LORO MI AVEVANO MESSO CON LIQUIDITà AL LIMITE PER L’OPERATIVITà SUI DERIVATI SE IO NO MI FOSSI ACCORTA SUBITO PERCHè MAGARI QUEL GIORNO ERO AL MARE O PEGGIO AVESSI AVUTO MENO DI 33 000 EURO DISPONIBILI IN LIQUIDITà QUEL GIORNO LORO MI AVREBBERO MESSO CON LIQUIDITà NEGATIVA E A METà GIORNATA MI AVREBBERO CHIUSO LA POSIZIONE FACENDOMI PERDERE TUTTO

IL DISALLINEAMENTO CHE IL SIG DANIELE DICEVA PRIMA L’HO VERIFICATO ANCH’IO E PER QUESTO SONO IN PREDA AL PANICO IN QUANTO MAI SI SA SE IL RISK è ALLINEATO O MENO E QUINDI QUELLO CHE SI VEDE IL LINEA NON è SEMPRE VERITIERO ED è COME OPERARE AL BUIO SI ALVI CHI PUò

89. Marcello - novembre 5, 2008

aiutooo anch’io ho avuto gravi problemi di liquidita per operativita in derivati con iwbank. La liquidita disponibile che mi si presentava in conto 2 giorni fa era positiva per 24000 euro su un portafoglio complessivo di 150000 euro e per tutto il giorno è rimasta nei valori compresi tra 21000 e 29000 euro. Detto questo la banca si è permessa di chiudermi alcune posizioni in essere facendomi perdere ben 37000 euro senza alcun motivo!!!!!! Ho telefonato immediatamente al desk e mi è stato detto che il risk della banca ha calcoli diversi rispetto a quelli della piattaforma e che la stessa piattaforma è approssimativa!!!!!!! Ci fanno lavorare al buio e ci espongono a rischi pazzeschi scappate da questa banca!!!!

90. Fabio - novembre 5, 2008

allora c’e’ veramente qualcosa che non funziona in questa banca… pensate che ieri, a distanza di un mese si sono accorti (secondo i loro calcoli) che mi avevano accreditato 30000 euro di cct, a garanzia per operatività in derivati, in piu di quello che risultava realmente dal mio conto. Morale me li hanno riaddebitati senza alcun avviso e per un loro errore ripeto loro errore, mi hanno fatto pagare 1000 euro per prestito titoli e commissioni sull’operazione!!!! è legale una roba del genere???? ma non si vergognano a rovinare la gente??? perche non comunicano mai nulla sui problemi informatici che hanno??? A proposito di cio che diceva Marcello sopra anche a me è stato detto che la piattaforma è piu o meno generosa rispetto al risk manager!!!! ma se dichiarano di aver tutto in tempo reale come puo esserci una differenza dell’80% tra liquidita a noi visibile e quella che reputa corretta il risk manager??? non voglio piu saperne di questa banca scappo e velocemente per potermi salvare!!!!!

91. ardi - novembre 13, 2008

c’e’ molta impreparazione e a volte comportamenti truffaldini
avevop aperto online con iwbank un conto banking perche’ volevo la remunerazione.Mi hanno ritelefonato dicendomi che se aderivo al conto trading potevo anche comprare azioni
solo che hanno tralasciato di dirmi che non aveva remunerazioni
accortomi dopo mesi della fregatura aderivo di nuovo al conto banking power
ma dopo un po’ mi accorgevo di nuovo che non avevo remunerazione
avrei dovuto io spostare i soldi su iwpower online
quanti trucchi per guadagnare!!
non parliamo poi dell’assistenza
avevo preso dei bot ma non me ne intenedevo
alla fine mi avevano assicurato che oltre a prendere la percentuale fissa garantita al momento dell’asta(o fuori asta)prendevo anche la differenza tra il prezzo pagato(per esempio 97)e 100.Invece era la stessa cosa
se questa e’ una banca,,

92. ardi - novembre 13, 2008

adesso il sito e’ bloccato
una volta poi ero finito sotto
solo che dopo che avevo rimesso i soldi sul conto
risultavo sempre sotto
ma quanto ci vuole?
non e’ on line cioe’ immediato?
mah

93. Romeo - dicembre 8, 2008

Salve SONO UN UTENTE FRODATO,
LEGGETE BENE TUTTI E APRITE GLI OCCHI.

Sono un cliente IWBANK dal 2004, ho 48anni e abito a Milano.

Premetto che tale banca ha una piattaforma s/w e offre condizioni di conto eccezionali !

Lavoro nel campo dell’ informatica da 30 anni, con cultura universitaria nel campo specifico dell’informatica.
Ritengo di essere una persona piu’ che attenta alle frodi informatiche di qualsiasi tipo, nel mio lavoro mi occupo di sicurezza server e via dicendo..
In data novembre 2007, (non esisteva o non era ancora obbligatorio il TOKEN) mi sono stati sottratti ILLEGALMENTE 1035 euro in ricariche telefoniche.

Su quel conto avevo solo quella somma disponibile altrimenti me lo avrebbero prosciugato.

Ho fatto la mia bella denuncia, in cui disconoscevo quelle ricariche, il mio avvocato ha scritto piu’ volte……………ma picche, la risposta e’ stata: per noi le ricariche sono legittime in quando per l’accesso sono stati usati i codici regolarmente.
CAPITE GENTE:
sui movimenti in oggetto di ricariche abusive c’e’ il n.di cellulare del destinatario. Io ho provato a chiamare e rispondono albanesi, extracomunitari e via dicendo e alla domanda: come hai avuto questa ricarica? Uno mi ha risposto: e’ stato BABBO NATALE.
Mi prendono anche x il .c…o !!

La banca mi ha risposto, testuali parole:
“NON POTENDO LA BANCA VERIFICARE IN ALCUN MODO L’IDENTITA’ DI CHI ACCEDE AL SERVIZIO, IL CLIENTE RISPONDE DELL’EVENTUALE INDEBITO USO, DA CHIUNQUE OPERATO, DEI CODICI DI SICUREZZA E DELLA PASSWORD….(risposta del 7 novembre 2008)”

Capite !! Se ne lavano le mani, e non dite: a me non succedera’, io avevo anche scaricato il loro s/w di protezione.
Non so come sia potuto accadere, so solo che nel caso di problemi similari con la CARTA VISA, essa ti rimborsa gli addebiti che non riconosci tuoi.
Qui, mi pare si parta dal fatto che il cliente e’ comunque colpevole, ma non dovremmo essere innocenti fino a prova contraria ?

Troppo comodo e facile cosi’, il cliente ha sempre torto !

Provero’ ancora con l’avvocato, altrimenti, essendo di Milano chiamero’ STAFFELLI x STRISCIA LA NOTIZIA e comunque adiro’ alle vie legali, (per altro gia’ attivate)

Ha ragione Alessandro – Maggio 22, 2007 , che ha scritto in questo post:
**********
In una banca on-line, ove tutto puo essere perfettamente registrato, se il titolare ritiene di non aver eseguito nessuna operazione, la banca DEVE IMMEDIATAMENTE provvedere in modo legale a Bloccare quel denaro n.1 e n.2 identificare e procedere legalmente contro il trasgressore per il recupero del denaro.
Qualora la banca non ha la possibilità di identificare il trasgressore, la banca ne è responsabile poichè ha agito senza tutte le opportune procedure di sicurezza.
**************

Occhio gente, mi sa che e’ emglio tenerli sotto il materazzo!

Saluti

Romeo

94. Mario Casale - dicembre 10, 2008

Cari sventurelli clienti della suddetta,

ho letto che qualcuno di voi ha citato le tecniche di risk management della “banca”, ebbene sedetevi e leggete cosa vi racconto.
Quello che vado a scrivere sono informazioni che non ho di prima mano, però sono sicure in quanto avute da persona fidata (laureata e competente in mercati finanziari) che lavora lì.
Prima una nota di colore: L’ufficio è un covo di incompetenza statistico quantitativa composto da laureati in legislazione d’impresa e scienze turistiche. Il responsabile è il tipico laureato in 10 anni invasato cronico, al quale la banca (con i vostri soldi) fornisce una auto con cui poter girare di notte le strade di Milano frequentate da pro..fessioniste del calcolo campionario.
Andiamo al nocciolo della questione, le tecniche di analisi del rischio, il tutto è retto da un piccolo codice su visual basic che caricati i dati sul mercato del giorno prima (e non le volatilità istante per istante come indicato sul loro sito) inizia a fare elaborazioni di pricing (somme e sottrazioni). Queste elaborazioni sono così approssimative che impiegano oltre 30 minuti per non riuscire nemmeno a compensare i margin call di posizioni short e long su uno stesso sottostante.
La citazione dei 30 minuti è fondamentale, infatti normalmente le banche hanno sistemi di calcolo, magari in java, che impiegano non più di 10 secondi per analisi di rischio coerenti e più effiocienti di quelle della cassa di compensazione e garanzia. Il vantaggio di avere un sistema di calcolo proprio differente è dato dal fatto che si possono chiedere minori esposizioni alla clientela e non di più.
Provate a chiedervi perchè quando un titolo va a + o – 6% questo viene tolto dal paniere delle operatività? I loro calcolo perdono di significato perchè si basano sul giorno precedente.
Infatti su ogni posizione, all’interno della banca, risulta sempre che voi avete almeno due importi diversi sul vostro conto corrente e anzi, quando non vogliono farvi operare, perché non riescono a calcolare l’esposizione, vi tolgono virtualmente soldi dal conto. A quanto so proprio per questa ragione hanno una lunga serie di cause giudiziarie in corso.
Un’ultima cosa, nessuno sa della multa fatta da Consob? e Banca d’Italia perchè non interviene?
Il rischio sul portafoglio della banca? anche questo è analizzato dal medesimo ufficio con l’ausilio di codici approssimativi scritti per di più su software non originale.

Una nota di carattere puramente finanziario, frutto di una mia riflessione, perchè per la prima volta IWBank non ha presentato il Relazione Trimestrale al 30 settembre (essendo quotata su Expandi non è tenuta a farlo) ma solamente un Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre, quindi non certificato dalla società di revisione?
Cose curiose

Stefano - giugno 5, 2009

Mario, ho trovato molto interessante quello che hai scritto.
Dovrei approfondire la questione.
Mi potresti dare altre informazioni in merito?
Scusami per il disturbo.

davide - ottobre 18, 2011

ciao ,
mi piacerebbe contattarti , ho avuto problemi molto grossi con la banca legati proprio alle marginature. Come posso fare?

95. gianluca k. - febbraio 10, 2009

Sono cliente IwBank da circa due anni e mi sono sempre trovato benissimo,anche quando ci sono stati dei piccoli problemi mi sono stati risolti subito !Per comunicare con la banca c’è un ottimo servizio chat,non è l’unico modo per mettersi in contatto con la banca ma personalmente preferisco questo : immediato,chiaro,informale.
Per quanto riguarda la serietà e la trasparenza credo che almeno nel nostro Paese banca Iw sia ai massimi livelli : oltre alle 3 password da inserire per accedere alla pagina personale c’è il token che viene consegnato gratuitamente ad ogni cliente e che genera infinite passw. in modo da non cadere mai vittima dei vari clonatori , inoltre da non dimenticare il costo del servizio praticamente nullo (si paga solo il bollo statale) e l’ottimo servizio iwpower per chi vuole investire facilmente anche piccole somme di danaro per periodi brevi con interessi legati ai titoli di stato,non troppo redditizi ma sicuri e subito riaccreditabili sul conto in caso di necessità improvvisa .
Ancora una cosa, ad ogni cliente viene consegnata :carta di credito,carta Visa ricaricabile e carta bancomat gratuiti ,con quest’ ultima si può prelevare da qualsiasi sportello automatico senza pagare un centesimo di commisione .Più di così non saprei che cosa chiedere…..ciao a tutti !!!!
Ps:come mai striscia la notizia non ha fatto alcun servizio su quella banca multi-level che si chiama MEDIOLANUM ???? MA………!!!

96. Mario - febbraio 12, 2009

Gianluca sei sul libro paga di IWBank?
La chat da solo info approssimative
Il forum è censurato
Le carte sì sono gratuite ma non assicurate… se ti rubano la Visa e fanno spese, non sei assicurato e IW non ti rimborsa… mai.
IWPower con titoli di stato? se non li porti a scadenza ti riaccreditano sì i tuoi soldi,a ma non ti pagano neppure un centesimo di interesse per il periodo che li hai avuti.
e’ una banca di Napoletani, non di benefattori…
Ciao

Stefano - giugno 3, 2009

Mario, mi interessa quello che hai scritto. Mi potresti dare altre informazioni in merito?
Scusa per il disturbo.

Mario - luglio 15, 2009

In particolare a cosa sei interessato?

Stefano - luglio 15, 2009

Un po’ a tutte le informazioni che mi permettano di capire come funziona IW Bank, come è stata venduta e come è stata quotata in borsa.
In particolare mi incuriosisce molto la modalità di cessione da Sanpaolo a Centrobanca/UBI.
Mi spiego meglio.
a) In genere, quando una società viene venduta, il nuovo proprietario fa piazza pulita dei vecchi amministratori e dei vecchi dirigenti, anche se
tutte queste persone avevano ben operato. Questo non è affatto strano: infatti, è normale che il nuovo proprietario voglia avere al vertice della oramai sua società persone di propria fiducia.
b) Spesso, quando una società presenta risultati deludenti,
amministratori e dirigenti vengono cacciati anche se la colpa della gestione negativa non è loro addebitabile.
c) Se ne può dedurre che Centrobanca aveva due buone ragioni per cacciare i vecchi amministratori ed i vecchi dirigenti: la prima è che erano stati nominati dal vecchio proprietario e, quindi, erano persone di fiducia di quest’ultimo e non della stessa Centrobanca; la seconda consisteva nel fatto che, durante la loro gestione, la società aveva dato risultati assai deludenti.
d) Ma Centrobanca non cacciò via i vecchi amministratori e dirigenti: nonostante questi fossero fiduciari del vecchio padrone e nonostante avessero portato a casa risultati deludenti, li confermò nelle cariche.
e) Ma non basta: Centrobanca non si accontentò di mantenere i vecchi amministratori e dirigenti al loro posto; infatti, trasferì a tutte queste persone un cospicuo pacchetto di azioni, alcune al modestissimo
prezzo a cui le aveva acquistate da Sanpaolo Imi, altre addirittura in virtù del meccanismo di stock option.
f) È evidente che questo trasferimento di azioni appariva una sorta di premio. E non appaia eccessiva tale affermazione: le stock option sono notoriamente un premio riservato ad amministratori e dirigenti; quanto alla cessione a pagamento, questa era avvenuta allo stesso prezzo -irrisorio- a cui le azioni erano state acquistate da Sanpaolo Imi. Ovviamente, che cosa si volesse premiare è tutto da chiarire, considerato che amministratori e dirigenti che presentino risultati come quelli realizzati da IMIWeb Bank verrebbero cacciato seduta state in qualsiasi società.
Qualsiasi informazione mi potrai dare in merito sarà benvenuta.
Ti sono grato per la cortesia e l’attenzione.

Stefano - gennaio 27, 2010

Scusa se ti disturbo. Immagino che tu abbia cose più importanti da fare, ma volevo solamente sapere se puoi darmi quelle informazioni che ti avevo chiesto? Per me hanno una certa importanza. Grazie comunque e ciao.

97. galbio - marzo 2, 2009

mario le banche non sono onlus, non lavorano per benificenza, nessuna.

Personalmente mi trovo molto bene con IWB: i servizi e l’assistenza offerti sono buoni, molto superiori alla media nazionale e sopratutto privi di costi ( non si può pretendere un surplus come un’assicurazione senza pagarlo, anche x’ di gratuito offrono già molto .. )

quanto ai titoli di stato se li vincoli e poi li prendi prima del dovuto NESSUNO ti dà gli interssi ovvio altrimenti il vincolo in che consiste?
chiunque li metterebbeer per poi riprenderli quando vuole…. non funziona così (ma che ragionamenti fai?)
se s iha bisognio di liquidità basta tenerli a vista con interssi minori

NB vi ricordo che il servizio di striscia è andato in onda pochi giorni prima che il titolo IWB entrasse in borsa il fatto e lo stesso servizio erano già stati registrati quasi un anno prima!! casualmente l’han tirato fuori al momento giusto (x loro)

che vergogna striscia ….

98. Patrizio - maggio 15, 2009

Sono cliente IWB da due anni circa..

Mi sono trovato benissimo in questi due anni. Solo una cosa non mi torna…ho notato che ha abbassato notevolmente i tassi di interesse anche per l’opzione IwPower.

Ho fatto un giro ed effettivamente i tassi di interesse erano più bassi rispetto le altre banche online.

Ora ho tolto tutti i soldi dal conto..e li ho spostati su un conto deposito.

Ritengo che ora ci sia molta piu concorrenza! CHEBANCA WEBSELLA…

Dovrebbe rialzare almeno i tassi di IWpower alla fine sarebbe come un conto deposito con questo tipo di servizio.

99. Stefano - luglio 15, 2009

Dimenticavo: immediatamente dopo la vendita IW Bank ha cominciato a macinare utili (anche se non al livello che giustificherebbe il prezzo elevatissimo cui è stata collocata in borsa).Appare strano che gli stessi dirigenti che la avevano condotta allo sfacelo, repentinamente abbiano imparato a gestire con profitto una società.

100. walter - gennaio 5, 2010

penso che ci sia il buono e cattivo ovunque anche nelle banche fisiche quindi okkio a tutto documentarsi avvalersi del proprio legale di fiducia per consigli .etc…il mondo e’ dei furbi…..un saluto a tutti

101. Anna - giugno 8, 2010

Io invece non ho un conto IWBANK. Conosco questo gruppo perché da un mese circa arrivano nella mia casella di posta email dove mi si richiede di saldare il conto in quanto sarei in rosso. Ho controllato e le mail arrivano prorpio da IWBANK. DA TALE BANCA MI ARRIVANO ANCHER EMAIL PUBBLICITARIE. PER EVITARE CIò DOVREI SPEDIRE UN FAX AL NUMERO 0274874921COSì MI è STATO DETTO IN UNA EMAIL. LA MIA è UNA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA APERTA DI RECENTE E NON CAPISCCO COME MI POSSA ARRIVARE LA SUDDETTA PUBBLICITà VISTO CHE NON HO DATO MAI ALCUN CONSENSO.

Giacomo - agosto 18, 2011

Certo e poi hai anche smesso di fumare, vero?

102. riccardo - giugno 2, 2011

volevo sapere siccome ho fatto un prestito con iwbank,ed mi devono acreditare il bonifico gia erogato il 30.05.2011 quando arriverà?

Giacomo - agosto 18, 2011

Chiederlo alla tua banca nooo??!?!?

103. felice55 - novembre 23, 2011

Dedicato a Lucia 60, il sottoscritto in banca ha lavorato 35 anni e ho anche fatto il call center, imposto non risciesto, con turni sabati lavorativi ecc ecc,. Bene per contratto, noi facevamo consulenza informatica per le agenzie, ci dovevano passare di grado perchè era un uffico “specializzato” dopo due anni, siamo stati rimessi nelle agenzie allo sportello dopo un anno e 11 mesi.
Per quanto riguarda il precariato la GRANDE banca dove ho lavorato mandava in prepensionamento 2000 col massimo dell’anzianità e magari col grado che gli costavano più di 2000 euro al mese sostituiti da 600/700 ragazzi col contratto a tempo determinato.
Quindi tutte se possono si comportano allo stesso modo “chi è senza peccato ec.. ec..”

104. evaristo - gennaio 9, 2012

Da cliente per molti anni, posso dire questo.

Salamelecchi e telefonate melliflue non richieste se investi molto;
cafonaggine, scortesia e non risposte quando hai poco.

IWbank è come l’Aids: se la conosci la eviti…

felice55 - gennaio 9, 2012

Caro Sig. Evaristo i correntisti come lei si meritano le banche che ti fanno pagare le commissioni sui prelievi bancomat, anche se fatti presso la banca stessa, nei giorni festivi e prefestivi e non sono poche! Dimenticavo dette commissioni prima erano di 0,86 euro magari con la svalutazione…..

evaristo - gennaio 18, 2012

Grazie per la risposta sig. felice55.

IL COMMENTO 96 FORSE E’ IL PIU’ ADEGUATO.
RIPORTO UN ESTRATTO CHE TROVASI IN RETE:
OGNUNO POI TRAGGA LE SUE CONCLUSIONI.
—————————————————————————–
http://usenet.it.rooar.com/showthread.php?t=4748133&page=3

IWBank dedica particolare attenzione a tutti i suoi Clienti, Senza discriminazioni di sorta (in particolare di tipo territoriale). Vorrei solo informare chi ritiene sia stata discriminata una particolare zona d’Italia che sia il nostro Amministratore Delegato sia gli operatori dell’ufficio credti provengono dalle pendici del Vesuvio.
SV
Responsabile Servizio Crediti IWBank
——————————————————————————

105. Penny Stocks - maggio 7, 2013

I wanted to thank you for this wonderful read!
! I absolutely enjoyed every little bit of it. I have you book
marked to check out new stuff you post…

106. Karma Generator - luglio 2, 2013

What’s up friends, its fantastic post on the topic of teachingand fully defined, keep it up all the time.

107. phillippe - novembre 1, 2014

OFFERTA DI PRESTITO DENARO TRA PARTICOLARE E SOCIETA
Sono un privato che dispone di di un capitale finanziario abbastanza che
interna e tutto il piacere sarà per me ‘aiutare ogni questa persona che è
nella necessità di denaro per potere finanziare con i loro mezzi o
impegnarsi ogni seguito nell’auto finanziamento del loro progetto a
partir di 5.000€ a 2.950.000 € a 3%.
A tal fine una condizione è offerto per contattarlo: prestatorephillippe1@gmail.com


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: