jump to navigation

“Pirates of the Caribbean: At world’s end”. Attenzione, è un Trojan! maggio 29, 2007

Posted by gughi in antivirus, informatica e dintorni, sicurezza informatica, Windows.
1 comment so far

 

Panda Software ha smascherato il pericoloso Trojan “Pirabbean.A”, allegato all’e-mail con oggetto “Pirates of the Caribbean: At world’s end”. Il messaggio contiene due link che dovrebbero consentire all’ignaro utente di visualizzare il trailer del film recentemente uscito nelle sale.

Cosa succede invece? Cliccando sul link viene scaricato sul pc il cavallo di troia Pirabbean.A. A video compare un messaggio di errore che avvisa che si è verificato un problema durante la riproduzione del trailer per la mancanza di un codice necessario a visualizzarlo. Il trojan Pirabbean.A una volta attivo consente di scaricare sul pc del malcapitato un codice per la connessione dial-up a Internet, che sostituisce la connessione corrente con una più costosa. Il programma modifica alcuni parametri di Internet Explorer, aggiungendo due Url alla lista dei Preferiti. Se si visitano queste pagine si viene colpiti da altri dialer.

Se ricevete questa e-mail, NON apritela e, se volete vedere il trailer di “Pirates of the Caribbean: At world’s end”, andate qui.

Annunci

CoopVoce, ecco le tariffe maggio 26, 2007

Posted by gughi in CoopVoce, telefonia.
26 comments

Ci siamo trasferiti su www.sblogghiamo.net.

Sono state rese note le tariffe che saranno praticate da futuro gestore virtuale CoopVoce. Chi sperava in un ingresso sul mercato col botto a tariffe molto competitive probabilmente rimarrà deluso. Giudicate voi ed esprimete il vostro giudizio:

  • Piano tariffario: Facile Coop
  • Prefisso: 3311
  • Costo al minuto: 15 €./cents verso tutti
  • Scatto alla risposta: 15 €./cents
  • Invio sms: 15 €./cents cadauno
  • Invio mms: 60 €./cents cadauno (fino a 100 kb) – 1,20 euro (oltre 100 kb)
  • Navigazione Gprs/Edge: 0,6 centesimi al Kbyte.

Quello che mi colpisce negativamente è la presenza inaccettabile dello scatto alla risposta. Sono in atto battaglie dei consumatori e petizioni online contro questo iniquo balzello e dalla Coop (Cooperativa di consumatori) mi sarei aspettato tariffe depurate del costo dello scatto alla risposta. Da questo punto di vista il nuovo gestore mi pare che parta con il piede sbagliato e compia subito un passo falso. Per il resto le tariffe sono sovrapponibili a quelle dei gestori esistenti, quindi non vedo perchè un utente di un altro gestore dovrebbe passare a CoopVoce. Le tariffe italiane della telefonia mobile sono tra le più care e nonostante il proliferare dei gestori sembrano destinate a restare tali.

Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo maggio 24, 2007

Posted by gughi in cinema, prime visioni, video, youtube.
add a comment

Un film di Gore Verbinski. Con Johnny Depp, Orlando Bloom, Keira Knightley, Geoffrey Rush, Jonathan Pryce, Bill Nighy, Chow Yun-Fat, Tom Hollander, Stellan Skarsgård, Kevin R. McNally, Mackenzie Crook, Lee Arenberg, Martin Klebba, Keith Richards, Naomie Harris. Genere Avventura, colore, 168 minuti. Produzione USA 2007

Tempi duri per i pirati. Un re tiranno ha ordinato che non ne resti nemmeno uno. Muoiano appiccati uomini, donne e bambini che abbiano mostrato pietà per quei filibustieri. Per contrastare l’ondata di terrore e le flotte della Compagnia delle Indie Orientali, capitanate dall’odioso Lord Beckett, non rimane che rintracciare i Nove Pirati della Fratellanza e tentare una strategia difensiva. Will, Elizabeth e il Capitan Barbossa raggiungono Singapore per procurarsi l’alleanza di Capitan Sao Feng, temibile pirata cinese col vizio del vapore. Ma si sa i pirati sono volubili e ciascuno nutre in cuor proprio un interesse personale: Will vuole uccidere Davy Jones e recuperare il padre alla vita, Elizabeth e Barbossa desiderano raggiungere Jack Sparrow ai confini del mondo, liberarlo dalla maledizione di Jones e riorganizzare con lui la Fratellanza, Lord Beckett, che ha al suo soldo l’Olandese Volante e il cuore del suo capitano, sogna di governare il mare e di spazzarlo dagli odiosi nemici. La capricciosa dea Calypso, regina degli abissi costretta in un corpo umano, deciderà le sorti dello scontro navale. In fondo al mare e alla battaglia i pirati troveranno un tesoro: l’amicizia.
Se gran parte dell’appeal dei Pirati deriva dal suo plusvalore spettacolare, nel terzo capitolo c’è indubbiamente un’idea forte di mondo, un mondo più in là di questo, dove ciascuno dei protagonisti accetta le conseguenze del proprio destino mettendosi al servizio generoso dell’altro. Il viaggio ai confini del mondo diventa un percorso di formazione che questa volta comprende tappe luttuose, la morte del padre di Elizabeth, e di rinuncia, il sogno di Jack per la vita di Will. Recuperato il capitano Sparrow, accaparrato dal cattivo Jones e conservato quasi folle in un limbo bianco accecante e salato, il film di Verbinski salpa per mare eccedendo piacevolmente la misura e invadendo il racconto di battaglie spettacolari. Esplosioni di assi, alberi abbattuti, cannonate assordanti, sciabole sferraglianti, abissamenti e ammaraggi scoperchiano letteralmente il mare e sguinzagliano la fantasia degli autori.
Ai confini “dei pirati” si conciliano due anime inconciliabili: guerra e piacere. Più il conflitto cresce in accanimento più aumenta l’esibizione della bravura, lo sfarzo del duello che diventa una danza in equilibrio sull’abisso salato. Come fu per la Compagnia dell’Anello, anche i Pirati dei Caraibi controvertono gli archetipi delle fiabe dove la quête (la ricerca) è sempre per la conquista di qualcosa. Qui invece l’obiettivo diventa la distruzione di qualcosa: il cuore di Jones. Torna l’idea di un gruppo composito in missione che combatte battaglie e trova aiutanti più o meno magici. Un’identità di razze separate (pirati sì ma francesi, africani, indiani, cinesi) che stenta a farsi collettiva ed è ricca di spassosissimi conflitti interni poi annullati nella frenesia dell’azione.
I protagonisti uniti e resistenti diventeranno strumenti funzionali al progetto comune: combattere i cattivi capitani. Ad aiutare i ragazzacci di Verbinski accorrono i buoni padri, quello trapassato di Elizabeth, quello dannato di Will e quello ston(e)-ato di Jack, dispensatori di saggezza e conoscenza. Per l’ultima volta (forse) la saga dei pirati ci dona il prodigio scenico di Johnny Depp e del suo pirata, declinazione ironica dell’eroe. Corpo grottesco e carnevalesco alienato da se stesso e proiettato e frammentato in dieci, cento, mille Sparrow che vivono e agiscono a un tempo ciascuno per proprio conto, governando la Perla Nera o ramazzando il suo ponte. Personalità multiple e simultanee che si annullano in una sola nell’epilogo dall’accento epico, dove ancora una volta Jack sfodera il suo orgoglio pirata brindando alla prossima rotta. Un firmamento di stelle e un consiglio: non muovetevi fino alla fine del mondo e dei titoli di coda.

Da mercoledì 23 maggio al cinema – Recensione: Mymovies.

Nuova comparativa antivirus maggio 23, 2007

Posted by gughi in antivirus, informatica e dintorni, internet, sicurezza informatica, Windows.
9 comments

Quest’articolo è stato pubblicato da più di un anno. Clicca qui per leggere i risultati della comparativa antivirus di agosto 2008.

Sono stati pubblicati recentemente su virus.gr i risultati dell’ultima prova comparativa tra gli antivirus per Windows più utilizzati. Anche se a detta di molti l’attendibilità di questo test non è paragonabile a quella delle rilevazioni fatte da av-comparatives, chi è appassionato di sicurezza informatica non può fare ameno di darci uno sguardo.

Qualche considerazione: il solito Kaspersky stravince su tutta la linea insieme a tutti gli altri antivirus che utilizzano il suo motore di scansione. Testato per la prima volta Kav 7 che si pone un gradino al di sopra degli altri. Ottimo piazzamento per F-Secure, a mio avviso molto però più pesante del Kav, per Bitdefender e per il freeware Antivir. Novità tra il primi dieci: Ashampoo 1.30. Se qualcuno lo ha provato e vuole postarne un giudizio sul campo…

Ecco la classifica completa:

1. Kaspersky version 7.0.0.43 beta – 99.23%

2. Kaspersky version 6.0.2.614 – 99.13%

3. Active Virus Shield by AOL version 6.0.0.308 – 99.13%

4. ZoneAlarm with KAV Antivirus version 7.0.337.000 – 99.13%

5. F-Secure 2007 version 7.01.128 – 98.56%

6. BitDefender Professional version 10 – 97.70%

7. BullGuard version 7.0.0.23 – 96.59%

8. Ashampoo version 1.30 – 95.80%

9. AntiVir version 7.03.01.53 Classic – 95.08%

10. eScan version 8.0.671.1 – 94.43%

11. Nod32 version 2.70.32 – 94.00%

12. CyberScrub version 1.0 – 93.27%

13. Avast Professional version 4.7.986 – 92.82%

14. AVG Anti-Malware version 7.5.465 – 92.14%

15. F-Prot έκδοση 6.0.6.4 – 91.35%

16. McAfee Enterprise version 8.5.0i+AntiSpyware module – 90.65%

17. Panda 2007 version 2.01.00 – 90.06%

18. Norman version 5.90.37 – 88.47%

19. ArcaVir 2007 – 88.24%

20. McAfee version 11.0.213 – 86.13%

21. Norton Professional 2007 – 86.08%

22. Rising AV version 19.19.42 – 85.46%

23. Dr. Web version 4.33.2 – 85.09%

24. Trend Micro Internet Security 2007 version 15.00.1450 – 84.96%

25. Iolo version 1.1.8 – 83.35%

26. Virus Chaser version 5.0a – 79.51%

27. VBA32 version 3.11.4 – 77.66%

28. Sophos Sweep version 6.5.1 – 69.79%

29. ViRobot Expert version 5.0 – 69.53%

30. Antiy Ghostbusters version 5.2.1 – 65.95%

31. Zondex Guard version 5.4.2 – 63.79%

32. Vexira 2006 version 5.002.62 – 60.07%

33. V3 Internet Security version 2007.04.21.00 – 55.09%

34. Comodo version 2.0.12.47 beta – 53.94%

35. Comodo version 1.1.0.3 – 53.39%

36. A-Squared Anti-Malware version 2.1 – 52.69%

37. Ikarus version 5.19 – 50.56%

38. Digital Patrol version 5.00.37 – 49.80%

39. ClamWin version 0.90.1 – 47.95%

40. Quick Heal version 9.00 – 38.64%

41. Solo version 5.1 build 5.7.3 – 34.52%

42. Protector Plus version 8.0.A02 – 33.13%

43. PcClear version 1.0.4.3 – 27.14%

44. AntiTrojan Shield version 2.1.0.14 – 20.25%

45. PC Door Guard version 4.2.0.35- 19.95%

46. Trojan Hunter version 4.6.930 – 19.20%

47. VirIT version 6.1.75 – 18.78%

48. E-Trust PestPatrol version 8.0.0.6 – 11.80%

49. Trojan Remover version 6.6.0 – 10.44%

50. The Cleaner version 4.2.4319 – 7.26%

51. True Sword version 4.2 – 2.20%

52. Hacker Eliminator version 1.2 – 1.43%

53. Abacre version 1.4 – 0.00%

A questo punto, se vi appassionano le comparative vi posto qualche link: qui potrete trovare l’ultimo test di av-comparatives, però leggermente più datato, e qui una prova effettuata dalla rivista PC World.

Sblogghiamo è primo! maggio 22, 2007

Posted by gughi in uncategorized.
add a comment

Per una volta mi concedo un post autocelebrativo che è anche un modo per ringraziare tutti quelli che hanno determinato il risultato clamoroso di ieri. Sblogghiamo è risultato al primo posto tra i blog WordPress italiani in ascesa. Il numero di accessi è stato di 1215 e costituisce ad oggi il picco di visite ottenuto. Grazie a tutti!

Tutti i video della sexy-prof maggio 21, 2007

Posted by gughi in attualità e notizie, Monteroni, sexy prof.
45 comments

Ci siamo trasferiti su www.sblogghiamo.net.

Torna protagonista su Youtube la professoressa di Monteroni di Lecce già sospesa dall’incarico per un video hot pubblicato da alcuni alunni su internet. Sul portrale è stata infatti inserita una nuova clip che ritrae la docente alla prese con un focoso studente che la importuna mentre è al telefono vicino alla cattedra. Le immagini durano 15 secondi e sono state già acquisite dalla Procura e non sono più disponibili su Youtube.

Io però ho trovato il video qui. Ed ho ritrovato anche il precedente qui.

Edit: li ho ritrovati entrambi su Youtube. Edit2: Non più disponibili su Youtube.

Zodiac, dal 18 maggio nelle sale italiane maggio 18, 2007

Posted by gughi in cinema, prime visioni, video, youtube.
add a comment

Un film di David Fincher con Jake Gyllenhaal, Mark Ruffalo, Robert Downey Jr., Anthony Edwards, Brian Cox, Elias Koteas, Chloë Sevigny. Genere Thriller produzione USA, 2007. Durata 158 minuti circa.

Durante l’estate del 1968, nell’area di San Francisco, comincia a operare un serial killer che rivendica i propri omicidi con lettere spedite ai principali quotidiani locali. Dopo aver assunto un nome riconoscibile, Zodiac, l’assassino sfida la polizia con una serie di messaggi in codice che nessuno riesce a decifrare correttamente. Sulle sue tracce, oltre a una coppia di detective, si mettono anche un giornalista alla ricerca di scoop e un vignettista frustrato, quest’ultimo appassionato di codici ed enigmistica: la sfida è appena cominciata…
Zodiac è un thriller atipico: ispirato alle azioni di un serial killer che tenne per anni in scacco la polizia di San Francisco (ancora oggi il caso è considerato chiuso solo perché il principale imputato morì prima di essere sottoposto a processo), il film di David Fincher concentra le sue attenzioni non tanto sulla figura dell’assassino, che rimane sullo sfondo, avvolta da un’aura inquietante e misteriosa, ma su un eterogeneo gruppo di personaggi, le cui vite vengono sconvolte dalle azioni del killer.
Il tema dell’ossessione, già declinato efficacemente da Fincher nelle pellicole del suo recente passato, ritorna e diventa quindi perno dell’intera vicenda: tutti i protagonisti della storia, in primo luogo l’ispettore David Toschi (un eccezionale Mark Ruffalo) e l’anonimo vignettista Robert Graysmith (il capace Jake Gyllenhaal), sacrificano carriera, affetti e famiglia, pur di trovare il bandolo della matassa che, anno dopo anno, si fa sempre più fitta e apparentemente inestricabile. Sullo sfondo, emerge sempre più chiaro il ruolo chiave che assumono col passare degli anni i media e l’informazione in generale.
Nonostante la sua eccessiva durata (oltre due ore e mezza) non contribuisca certo a renderne più agevole la visione, Zodiac garantisce più di un momento memorabile: la sequenza dell’omicidio a sangue freddo di una coppietta nei pressi di un lago e quella che vede Jack Gyllenhaal scendere nello scantinato di uno dei presunti colpevoli, valgono, come si suol dire, il prezzo del biglietto. Peccato che Fincher non abbia reso più compatta e omogenea la narrazione e non abbia utilizzato il tempo a sua disposizione per approfondire meglio alcuni personaggi, come quello del giornalista ubriacone interpretato (casualmente…) da Robert Downey Jr. e quello, forse troppo marginale, cui dà volto e corpo Chloe Sevigny. Graziato da una prestazione del cast a dir poco sontuosa, Zodiac è un film ostico, affascinante, un “thriller non thriller” anticonvenzionale, forse troppo lento e denso di fatti e dialoghi. In America il pubblico non ha gradito (la critica è invece osannante): da noi, dato il genere, potrebbe avere miglior fortuna. Quel che è certo è che David Fincher, anche se non al suo meglio, ha davvero talento da vendere.

Da venerdì 18 maggio 2007 – Recensione: Mymovies

Codacons attacca: Wind deve rimborsare gli utenti! maggio 17, 2007

Posted by gughi in telefonia, Wind.
add a comment

Tratto da Punto Informatico

L’associazione dei consumatori Codacons in una nota ha chiesto ad Autorità TLC e Autorità Antitrust di “dichiarare formalmente nulle le modifiche delle tariffe comunicate ai clienti via SMS e, di conseguenza, obbligare il gestore Wind a restituire agli utenti le maggiori somme da questi pagate a seguito delle variazioni contrattuali bocciate dall’Authority”.

In una nota Codacons fa riferimento alla recente presa di posizione delle Autorità sul caso Wind e critica l’Autorità TLC perché “evidentemente (…) non segue la trasmissione Report di RAI 3, altrimenti saprebbe, ad esempio, quali grassi affari hanno fatto gli attuali proprietari di Wind sulle spalle degli utenti”.

Secondo Codacons le società Wind e H3G “a differenza di quanto sostiene l’Autorità, non sono affatto piccoli operatori, e in ogni caso la concorrenza e le aziende non si salvano certo contravvenendo alle leggi e maltrattando gli utenti!”.

Credo che sia il caso di seguire molto da vicino questa vicenda perchè se le autorità investite del problema dovessero accogliere le richieste di Codacons potrebbero profilarsi scenari risarcitori, con conseguenze economiche notevoli per il gestore arancione.

Un trojan travestito da poliziotto maggio 16, 2007

Posted by gughi in informatica e dintorni, internet, phishing, sicurezza informatica.
add a comment

Un ladro che rapina una banca indossando la divisa da poliziotto. Con questo esempio il direttore della polizia postale Maurizio Masciopinto ha spiegato il tentativo di frode in corso sul Web: l’invio “massivo” di un’e-mail con la falsa intestazione “Prisco Mazzi Polizia” a migliaia di indirizzi. L’allegato del messaggio contiene un file che si autoinstalla e ruba i dati al malcapitato utente.

L’e-mail contenente il pericoloso allegato ha letteralmente invaso le caselle di posta elettronica di strutture giornalistiche, istituzioni, società grandi e piccole. Secondo gli esperti della polizia postale, l’invio “su una così larga scala” significa che c’è stato, da parte dell’hacker, un accesso tramite banche dati.

Il mittente della mail è un fantomatico priscomazzi@poliziadistato.it che lancia un credibile avviso:

Sono il capitano della polizia Prisco Mazzi. I risultati dell’ultima verifica hanno rivelato che dal suo computer sono stati visitati i siti che trasgrediscono i diritti d’autore e sono stati scaricati file pirati nel formato mp3. Quindi lei è un complice del reato e può avere responsabilità amministrativa“.

La mail presenta inoltre un numero di archiviazione della pratica e invita ad aprire il file allegato, compattato in formato zip. La polizia postale avverte di non aprire l’allegato, poichè contiene un “cavallo di troia” con estensione exe che sottrae i dati contenuti nel pc di chi ha ricevuto la mail. I vertici della polizia hanno fatto sapere che sono già migliaia le e-mail di denuncia arrivate al “Commissariato on-line” del 113.

Fonte: Tgcom.

IWBank nel mirino di “Striscia…” maggio 16, 2007

Posted by gughi in attualità e notizie, informatica e dintorni, internet, sicurezza informatica.
118 comments

Ci siamo trasferiti su www.sblogghiamo.net.

Nella puntata di ieri di “Striscia la Notizia” è stata denunciata la vicenda di un correntista della famosa banca on line IWBank… Leggi tutto