jump to navigation

Linux si insedierà nel Parlamento Francese marzo 14, 2007

Posted by gughi in informatica e dintorni, Linux, Ubuntu.
add a comment

Ubuntu

E’ previsto entro il mese di giugno del 2007 l’ingresso trionfale al Parlamento francese di un pinguino, accompagnato da una volpe, un uccello di tuono ed un altro paio di volatili.
Non sto parlando del prossimo film di animazione Pixar o Dreamworks ma della realtà. Il pinguino è la distribuzione Ubuntu Linux che sarà installata sui 1.154 desktop presenti nel Parlamento francese e gli altri animali al seguito sono Firefox (web browser), Thunderbird (mail client) e Openoffice (word processor). Il costo dell’operazione sarà inferiore a 80.000,00 euro.
E noi italiani? Scommetto che stiamo preparando la migrazione da XP a Vista 😡

Video violenti in rete, la Francia corre ai ripari marzo 14, 2007

Posted by gughi in attualità e notizie, diritto, internet, news e cronaca, video.
add a comment

In Francia il Consiglio Costituzionale ha dato il proprio via libera ad una proposta di legge sul controllo dell’informazione che prevede, tra l’altro, il divieto per i reporter non professionisti di scattare foto o riprendere video di atti di violenza. Una legge che, se passerà, costituirà una mazzata per il cosiddetto citizen journalism, esploso anche grazie ad Internet. Lo riporta InfoWorld che specifica come la misura sia compresa in una più ampia proposta di legge sulla prevenzione del crimine.
In virtù di questa legge se un blogger o un webmaster pubblicasse in rete una propria testimonianza video di un qualche atto di violenza, sarebbe passibile di carcere e guai potrebbe subirne anche chi ospita il suo sito.
Queste misure sarebbero state inserite nella nuova legge per tentare di porre fine al fenomeno dell’happy slapping che consiste nella deprecabile pratica di schiaffeggiare qualcuno in pubblico per poterne videoriprendere le reazioni.
La notizia, tratta da Libero blog e temis blog, dovrebbe indurre tutti ad una riflessione: la legalità deve necessariamente passare per la censura? Non sarebbe meglio autolimitarsi per evitare leggi che pregiudicano in modo irreparabile la libertà di espressione?