jump to navigation

Halloween ottobre 29, 2006

Posted by gughi in stranezze e curiosità.
2 comments

jack-o-lantern.jpg

Mostri, streghe, zucche vuote, vampiri, dolcetto o scherzetto, in una sola parola Halloween. Ho sempre collegato questo termine semplicemente a qualche film horror americano della mia adolescenza. Poi ho deciso di documentarmi circa le origini di questa ricorrenza ed ho scoperto tante cose che vado brevemente ad illustrare.
Contrariamente a quanto di possa immaginare Halloween affonda le sue origini nella tradizione europea e non in quella americana. Una leggenda celtica narra che gli spiriti erranti dei morti tornassero nella notte del 31 ottobre per impadronirsi di corpi mortali, da possedere per l’intero anno successivo. I Celti, per evitare che ciò accadesse, in quella notte spegnvano tutti i fuochi nelle loro case e si travestivano da mostri per rendere indesiderabili i loro corpi e mettere in fuga gli spiriti. Questa pratica celtica venne fatta propria successivamente dai romani e solo nel 1840 la festa di Halloween è stata esportata negli Stati Uniti da emigranti irlandesi.
La zucca vuota scavata (Jack o’ Lantern) è un altro simbolo della tradizione irlandese. Questa volta la leggenda vuole che Jack, ubriacone ed imbroglione, avesse sfidato Satana nella notte di Ognissanti, invitandolo a salire su un albero sul quale, subito dopo, egli aveva intagliato il simbolo di una croce. Avendo intrappolato Satana sull’albero Jack gli aveva proposto uno scambio: lo avrebbe fatto scendere se lui non lo avesse mai più indotto in tentazione. Alla sua morte però Jack, a causa della sua condotta terrena, si trovò inibite sia le porte del Paradiso che quelle dell’Inferno, rimanendo intappolato per sempre nelle tenebre di una sorta di “Limbo”. Gli fu concesso solo l’utilizzo di un tizzone ardente dell’Inferno per illuminare la strada del suo vagare eterno. Jack quindi scavò un grosso cavolo rapa e vi pose all’interno il tizzone per far durare il più a lungo possibile la luce. Quando la tradizione di Halloween arrivò in America, gli irlandesi si resero conto che i cavoli rapa americani erano troppo piccoli per lo scopo e che le zucche erano più grosse e facili da scavare. Ecco perchè oggi Jack o’ Lantern viene raffigurato da una zucca scavata al cui interno è posata una lanterna.
Un breve cenno alla tradizione di “dolcetto o scherzetto” che ha oringini europee. Nel nono sec. d.C., il giorno di Ognissanti, i cristiani vagavano nei villaggi elemosinando un po’ di “pane d’anima” che era un dolce di forma quadrata fatto con l’uva passa. In cambio promettevano preghiere per le anime di parenti morti di recente, favorendo così il loro trapasso in Paradiso.
Chi volesse approfondire questo argomento potrà trovare tante notizie e curiosità su questo sito, intermente dedicato alla tradizione di Halloween.