jump to navigation

Addio Maria! ottobre 31, 2006

Posted by gughi in attualità e notizie.
add a comment


“Maria”, la bambina tenuta nascosta per una ventina di giorni dalla famiglia Giusto, sarà affidata ad una famiglia bielorussa e non tornerà più in Italia. La bimba, il cui vero nome è Vika, andrà a vivere presso la stessa famiglia che sta per adottare il fratello tredicenne Sasha (fonte Mediavideo). Questa notizia, per la verità, non mi coglie di sorpresa. E’ la naturale conseguenza delle azioni compiute recentemente dai coniugi di Cogoleto. Azioni che non solo li hanno privati per sempre dell’affetto di “Maria”, ma hanno creato serie difficoltà alle diplomazie italiana e bielorussa ed alla magistratura italiana. Gli unici a beneficiarne sono stati i media, che hanno potuto riempire pagine di inchiostro per descrivere il polverone che ne è venuto fuori. Pur riconoscendo i nobili propositi della famiglia genovese, è innegabile che la loro strategia sia risultata sbagliata ed abbia prodotto l’unico risultato di irritare il governo bielorusso ed allontanare definitivamente la bimba dalla famiglia italiana. Unica consolazione, Vika non starà mai più in quell’orfanotrofio.

Halloween ottobre 29, 2006

Posted by gughi in stranezze e curiosità.
2 comments

jack-o-lantern.jpg

Mostri, streghe, zucche vuote, vampiri, dolcetto o scherzetto, in una sola parola Halloween. Ho sempre collegato questo termine semplicemente a qualche film horror americano della mia adolescenza. Poi ho deciso di documentarmi circa le origini di questa ricorrenza ed ho scoperto tante cose che vado brevemente ad illustrare.
Contrariamente a quanto di possa immaginare Halloween affonda le sue origini nella tradizione europea e non in quella americana. Una leggenda celtica narra che gli spiriti erranti dei morti tornassero nella notte del 31 ottobre per impadronirsi di corpi mortali, da possedere per l’intero anno successivo. I Celti, per evitare che ciò accadesse, in quella notte spegnvano tutti i fuochi nelle loro case e si travestivano da mostri per rendere indesiderabili i loro corpi e mettere in fuga gli spiriti. Questa pratica celtica venne fatta propria successivamente dai romani e solo nel 1840 la festa di Halloween è stata esportata negli Stati Uniti da emigranti irlandesi.
La zucca vuota scavata (Jack o’ Lantern) è un altro simbolo della tradizione irlandese. Questa volta la leggenda vuole che Jack, ubriacone ed imbroglione, avesse sfidato Satana nella notte di Ognissanti, invitandolo a salire su un albero sul quale, subito dopo, egli aveva intagliato il simbolo di una croce. Avendo intrappolato Satana sull’albero Jack gli aveva proposto uno scambio: lo avrebbe fatto scendere se lui non lo avesse mai più indotto in tentazione. Alla sua morte però Jack, a causa della sua condotta terrena, si trovò inibite sia le porte del Paradiso che quelle dell’Inferno, rimanendo intappolato per sempre nelle tenebre di una sorta di “Limbo”. Gli fu concesso solo l’utilizzo di un tizzone ardente dell’Inferno per illuminare la strada del suo vagare eterno. Jack quindi scavò un grosso cavolo rapa e vi pose all’interno il tizzone per far durare il più a lungo possibile la luce. Quando la tradizione di Halloween arrivò in America, gli irlandesi si resero conto che i cavoli rapa americani erano troppo piccoli per lo scopo e che le zucche erano più grosse e facili da scavare. Ecco perchè oggi Jack o’ Lantern viene raffigurato da una zucca scavata al cui interno è posata una lanterna.
Un breve cenno alla tradizione di “dolcetto o scherzetto” che ha oringini europee. Nel nono sec. d.C., il giorno di Ognissanti, i cristiani vagavano nei villaggi elemosinando un po’ di “pane d’anima” che era un dolce di forma quadrata fatto con l’uva passa. In cambio promettevano preghiere per le anime di parenti morti di recente, favorendo così il loro trapasso in Paradiso.
Chi volesse approfondire questo argomento potrà trovare tante notizie e curiosità su questo sito, intermente dedicato alla tradizione di Halloween.

Calciopoli, giustizia è fatta? ottobre 28, 2006

Posted by gughi in attualità e notizie.
add a comment

calciopoli.jpeg

Sono state rese note le decisioni della Camera di Conciliazione ed Arbitrato del C.O.N.I. e tutto è andato come doveva andare…. o quasi. Si diceva che ci sarebbero stati degli sconti e così è stato. Sconti sostanziosi per Juventus e Lazio, lievi per la Fiorentina. Niente per il Milan, ma forse anche questo in fondo era atteso, in quanto con il Milan la giustizia sportiva era già stata clemente prima. Chi si doveva pronunciare ha sbandierato con convinzione la sua serietà e serenità di giudizio e si è sdegnato quando qualcuno insinuava il dubbio che tutto fosse previsto. Di fatto le società coinvolte avevano mandato segnali chiari rinunciando ai ricorsi al T.A.R.e lasciando intendere, più o meno velatamente, che in cambio si sarebbero aspettate “un premio”. Ora il premio è arrivato per alcune e tutto torna. Scommettiamo che quelle che non hanno ricevuto il premio ricorreranno al T.A.R.? Se così fosse come non pensare che c’era un patto non scritto tra le società che hanno dato vita a “Calciopoli” e il governo del pallone? Alla fine mi pare chiaro che:
1)il calcio non è certo cambiato dopo questo scandalo;
2)la giustizia sportiva non è credibile e gestisce il “baraccone” del calcio miliardario come Santi Licheri dirime le beghe di condominio a Forum.

Mozilla Firefox 2.0 ottobre 26, 2006

Posted by gughi in informatica e dintorni.
1 comment so far

firefox.jpg
Il mio amico di blog Andrea Sacchini temeva di aver segnalato per ultimo il rilascio di Firefox 2.0. Devo deluderlo, l’ultimo sono io 🙂 , ma poco importa. Quel che conta è diffondere sempre di più questo browser Open Source di grande qualità, che fa della sicurezza e della praticità le sue armi principali e che giorno dopo giorno conquista una fetta di mercato sempre più ampia. E visto che Internet Explorer anche nella sua ultima versione sembra afflitto da qualche bug di troppo, credo che sempre di più navigatori useranno Firefox. Del resto basta leggere questa notizia per rendersi conto dell’elevato livello di sicurezza raggiunto dal browser di casa Mozilla.

Linux Day 2006 ottobre 25, 2006

Posted by gughi in informatica e dintorni.
2 comments

linux_day.png

Chi ama il pinguino domestico ne sarà sicuramente al corrente ed avrà già pianificato di conseguenza la giornata di domani. Per chi non lo sapesse, comunico che sabato 28 ottobre 2006, in oltre 100 città italiane si celebrerà il “Linux Day 2006“. Giunta ormai alla sesta edizione, la manifestazione, promossa da ILS (Italian Linux Society) e dai numerosi LUG (Linux Users Group) disseminati nel territorio nazionale, è interamente dedicata a GNU/Linux ed al software Open Source e conta ogni anno un numero di partecipanti in costante ascesa, a testimonianza del crescente interesse collettivo nei confronti della piattaforma. Ovviamente l’accesso alla manifestazione è gratuito, in pieno stile Open Source. Quindi, accorrete numerosi al Linux Day 2006!

Parlamentari e pupe ottobre 24, 2006

Posted by gughi in radio e televisione.
add a comment

parlamento.jpg
I parlamentari italiani e le pupe di “La pupa e il secchione” sembrano avere molto in comune. La cultura per esempio. Ieri ho distrattamente seguito una parte del reality di Italia1. Ebbene, le pupe erano di un’ignoranza imbarazzante. Tanto imbarazzante da sembrare finta. Non conoscevano personaggi tipo Albert Einstein, Mao Tse Tung, Francesco Rutelli e simili. Stasera sto guardando “Le iene show” e vi garantisco che i nostri parlamentari, intervistati per dar loro la possibilità di fare “sfoggio di sapere”, hanno evidenziato un’ignoranza altrettanto imbarazzante. C’è chi ha detto che Pyongyang è il premier della Corea del nord o chi non sapeva affatto cosa fosse, chi ha detto che la Consob è un organo di controllo della telefonia o chi ha semplicemente detto che non la conosceva, chi ha detto che Aljazeera è un movimento di estremisti islamici e chi non aveva idea di chi fosse Nelson Mandela. Non ricordo i nomi di questi parlamentari e confesso questa mia ignoranza che, in ogni caso, è inferiore alla loro. A questo punto c’è da scommetere che le iene pianteranno le tende fuori al Parlamento per ragalarci ogni settimana qualche chicca sulla cultura generale dei nostri rappresentanti.

I crack del secolo ottobre 24, 2006

Posted by gughi in politica ed economia.
1 comment so far

Posto una notizia tratta da Mediavideo
Dura condanna per l’ex amministratore delegato della Enron. Jeffrey Skilling dovrà scontare una condanna di 24 anni e quattro mesi in una prigione americana. Skilling è stato riconosciuto colpevole per avere avuto un ruolo da protaginista in uno dei maggiori scandali della storia dell’industria americana”.
A questo punto tocca a noi italiani. Attenzione, il mondo ci guarda e si attende che diamo prova di credibilità…..

Cocktail letale ottobre 23, 2006

Posted by gughi in news e cronaca.
2 comments

morte.jpg

  • Prendiamo un ragazzo di età compresa tra i 18 e i 30 anni;
  • mandiamolo in un locale molto popolato il sabato sera;
  • somministriamogli una buona quantità di alcolici e superalcolici;
  • diamogli da sniffare e da fumare un pò di tutto;
  • impasticchiamolo a fondo;
  • agitiamolo a lungo, magari facendolo ballare per tutta la notte fino allo sfinimento;
  • all’alba mandiamolo a casa, possibilmente su un’auto sportiva potente, posizionando nell’abitacolo un paio di belle ragazze o qualche amico ai quali il ragazzo possa mostrare le sue doti di provetto pilota.

La tragedia è servita…

Segnaletiche particolari ottobre 22, 2006

Posted by gughi in stranezze e curiosità.
1 comment so far

segnale
Nei tranquilli paesini del sud Italia c’è la possibilità di imbattersi in segnali come questo. Non c’è niente di cui meravigliarsi, a tutto c’è una spiegazione. Da informazioni assunte in loco, mi è stato riferito che in quella strada si incrociavano spesso tir a rimorchio, per la presenza in zona di un deposito di patate. Quindi la presenza di autovetture parcheggiate sul bordo della strada determinava blocchi stradali. Perciò l’amministrazione comunale cosa ha pensato di fare? Mettere un divieto di sosta su tutta la strada? Certo che no, nessuno lo avrebbe rispettato. Ha creato un parcheggio sul marciapiede. Oggi, il deposito di patate non c’è più ed il “parcheggio” è rimasto, per la gioia dei pedoni che passano di lì costretti a camminare sulla strada.

La giustizia italiana ottobre 21, 2006

Posted by gughi in attualità e notizie.
add a comment

giustizia.jpg

L’Europa boccia ancora una volta la giustizia italiana e questa volta minaccia sanzioni severe. I processi civili in Italia durano in media DIECI anni e questo integra una violazione della Convenzione europea dei Diritti Umani ed, in particolare, dell’art. 6 che ha introdotto il principio per cui ogni cittadino ha diritto ad un processo equo entro un ragionavole termine. Malgrado l’emanazione della legge n. 89 del 24 marzo 2001 (cd. legge Pinto), l’Italia non è riuscita ancora ad allinearsi alla media europea in materia di durata dei processi e risulta addirittura fanalino di coda insieme a Ucraina e Russia. E per questo motivo ci è stato concesso un ulteriore termine di sei mesi per adeguarci, scaduto il quale scatteranno sanzioni a carico del nostro paese. Staremo a vedere.